Rivedendo le immagini, si capisce come la gomma di Max Verstappen vada ad esplodere prima della curva Villeneuve, senza colpire alcun pezzo sulla pista.

Il Gran Premio dell’Emilia Romagna di Max Verstappen si è concluso con un ritiro, causato dall’esplosione della gomma posteriore destra prima della chicane Villeneuve. L’olandese aveva disputato l’ennesima prova sopraffina, a bordo della sua Red Bull targata Honda. Approfittando delle difficoltà della Mercedes di Valtteri Bottas, super Max si era preso la seconda piazza con un gran sorpasso, prima della beffa nei giri finali.

Una volta che le telecamere hanno raggiunto la RB16 ferma nella ghiaia, in TV si è subito sottolineato che la causa della foratura fosse stato un detrito presente in traiettoria. Rivedendo le immagini, si capisce che in realtà non è affatto così. Le Pirelli hanno nuovamente ceduto di schianto, senza una causa apparente, causando un grande spavento al pilota olandese. Nell’immagine che poniamo sotto, si vede un pezzo nero volare via, vicino allo specchietto di destra. Quello sembra essere l’elemento incriminato, visto di primo acchito come un detrito. Si tratta in realtà di una parte della gomma scoppiata e,  visto che in quel momento era appena avvenuto il guasto, è impensabile che un eventuale detrito voli via verso la parte anteriore della vettura, soprattutto dopo aver già causato la foratura.

Ora è chiaro che il ritiro di Max sia dovuto ad un brusco cedimento della posteriore destra, totalmente isolato da eventuali detriti presenti sulla pista. Tale tesi è avvalorata dal fatto che tutti percorrevano quella traiettoria ad ogni singolo giro, e nessun altro concorrente ha riscontrato problemi simili.

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: