Le monoposto scendono in pista per saggiare l’asfalto nelle prove libere dell’ePrix di Berlino 2019. Il tracciato è tra i migliori del calendario con violente accelerazioni sui lunghi rettifili e un primo settore guidato, decisamente, ostico. Il leggero angolo di curvatura dei rettilinei determina uno sforzo fisico, in particolare per il collo, per i piloti che dovranno affrontare per la prima volta la gara con le potenti Gen2.

L’ePrix di Berlino promette spettacolo e c’è grande attesa per conoscere i tempi sul giro delle auto elettriche di ultima generazione che dovrebbero abbassare notevolmente il record della pista, segnato dalle precedenti monoposto Gen1.

Di seguito il riassunto delle sessioni di prove libere dell’ePrix di Berlino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: