Ferrari vs Lamborghini, il mitico dualismo tra Ferruccio Lamborghini ed Enzo Ferrari si ripresenterà in chiave moderna tra SUV (chi l’avrebbe mai detto) con prestazioni da autentiche supercar.

La Lamborghini con l’uscita della Urus ha imposto un nuovo standard. Il design unico e le performance del SUV della casa di Sant’Agata Bolognese hanno superato ogni immaginazione e le vendite sono schizzate alle stelle. Ora la palla passa al Cavallino che avrà l’obiettivo di alzare ulteriormente l’asticella per la creazione di un’auto che nella storia della Ferrari non era mai entrata nemmeno nei pensieri del marchio italiano.
I puristi alla notizia dell’uscita di un SUV Ferrari, dopo la discutibile ibrida SF90 Stradale, hanno ricevuto il colpo di grazia. La strategia della Ferrari è far ricredere tutti gli scettici con un progetto straordinario che sconvolga tutti.

Partiamo dal fatto che per gli uomini del Cavallino la Ferrari sarà un FUV, e non un banale SUV. La ragione?

Abbiamo trovato un concetto e un package che sono quelli di un vero SUV, che convinceranno i nostri clienti ad acquistarlo. Concettualmente diversa rispetto ai concorrenti esistenti. Con prestazioni e qualità di guida tipiche di Ferrari”. Queste le parole di Michael Leiters, Chief Technical Officer della Rossa, al magazine britannico Autocar.

Sotto il cofano non alloggerà solo l’ibrido plug-in ma anche il mitico V12 di Maranello da oltre 800 cv in posizione anteriore-centrale. La Ferrari vuole soddisfare tutti i palati, da una parte coinvolgere tutti gli amanti della moderna tecnologia ibrida presente già sulla SF90 Stradale con il V8 combinato ai motori elettrici per una potenza complessiva di 1000 cv. Non solo V8 e V12 ma anche il piccolo V6 per completare una gamma che proverà a scaldare i cuori degli appassionati del Cavallino.

Michael Leiters ha annunciato: “E’ giunto il momento per Ferrari di esplorare il segmento dei SUV. Avremo sfide ingegneristiche totalmente nuove e vogliamo riuscire nell’impresa di combinare design sportivo con un design più orientato al comfort. E’ una sfida, un’opportunità e un divertimento. Ci piace e quando uscirà la vettura nel 2022, sono sicuro, conquisteremo il segmento SUV”.

La Ferrari Purosangue dovrebbe essere lunga circa cinque metri e ospitare comodamente quattro persone. Quattro anche le porte e quattro ruote motrici, con sospensioni elettroniche in grado di adattare la guida alla pista, alla strada e soprattutto al fuoristrada. Tra 3 anni, probabilmente, la Lamborghini presenterà un restyling della Urus per prepararsi al debutto dell’Utility Vehicle della Ferrari. La Ferrari Purosangue, comunque, dovrà vedersela anche con Bentley, Aston Martin e altri marchi di lusso che hanno scelto di lanciarsi nel mercato delle “ruote alte” di prestigio.

Una Ferrari con assetto rialzato” che proverà a prendere il toro Urus per le corna e vincere la solita meravigliosa sfida della Motor Valley italiana.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: