Un +96% nel primo semestre dell’anno che segna una prima parte di 2019 da record. La Lamborghini cresce e diventa regina a Monterey.

Stefano Domenicali, CEO di Automobili Lamborghini, può festeggiare una prima parte di 2019 da sogno in un luogo che, da sempre, fa battere il cuore degli appassionati. Al Monterey Car Week 2019 in California la Lamborghini ha esaltato il made in Italy con la Huracán EVO GT Celebration, le Aventador SVJ 63 Roadster e S by Skyler Grey. Nella kermesse della West Coast nordamericana si raduna il top dell’esclusività in materia di auto. Gioielli d’epoca ma anche nuove supercar in tiratura limitata.
Lamborghini
Da Sant’Agata Bolognese a Pebble Beach il passo è breve e la location californiana è diventata teatro della festa della casa italiana. Invitati 450 personalità del mondo dell’economica, dell’impresa e dello spettacolo. Il CEO di Lamborghini, Stefano Domenicali, ha esordito: “Arriviamo qui con il record di vendite nel primo semestre 2019 (+96%) e con Urus, il nostro super SUV, che ha creato una vera Lamborghini-mania. L’America ha registrato il maggior incremento: +128%, davanti all’Asia-Pacifico, che ha comunque più che raddoppiato i propri volumi, e l’Europa, con un aumento di oltre il 67%. Nel 2019 prevediamo un nuovo anno record”.

Abbiamo alzato la testa, ma ora, prima di guardare oltre – ha aggiunto DomenicaliRicordiamoci che il mondo dell’automotive e del lusso stanno cambiando e dobbiamo essere bravi a interpretare questo mutamento, mantenendo valori e tradizioni dei nostri prodotti”.

Lorenzo Ortona, console generale a San Francisco, ha annunciato che “ancora una volta sono al centro l’Italia e l’eccellenza italiana nel contesto più importante al mondo per il lancio delle auto di lusso”.

La Lamborghini ha presentato l’Aventador S by Skyler Grey, un esemplare unico del modello V12 del giovanissimo artista statunitense, l’Aventador SVJ 63 Roadster, 63 esemplari personalizzabili e numerati per celebrare l’anno di fondazione della Casa del Toro, e la cattivissima Huracán EVO GT Celebration. Quest’ultima è un omaggio al back-to-back glorioso 2018 e 2019 alla 24 Ore di Daytona e alla 12 Ore di Sebring.
La Lamborghini Huracán EVO GT Celebration sarà prodotta in sole 36 unità come l’endurance della “36 Ore della Florida”.

https://www.youtube.com/watch?v=GliDtx-Jxo4

Nella tradizionale rassegna californiana accanto alle one off e ai modelli celebrativi, spazio anche all’heritage della casa di Sant’Agata Bolognese. Premiata al Concours d’Elegance di Pebble Beach la Lamborghini Miura P400 SV del 1972 di proprietà di Jean Todt con il riconoscimento “Best in Class”.

Lamborghini Miura : bellezza senza tempo!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: