F1 – Sessione a lungo condizionata da una bandiera rossa per la rottura del motore di Vettel. Nel finale i due sfidanti prendono il comando, ma Sainz e Leclerc sono ad un solo decimo.

Inizia nel segno di Lewis Hamilton e della Mercedes il week-end del Gran Premio d’Olanda. Il campione del mondo è al comando dopo le prime prove libere, avendo fatto segnare un 1’11”500 con gomma Soft. L’idolo di casa, Max Verstappen, è a 97 millesimi con la Red Bull targata Honda, ma va detto che perso molto terreno nell’ultimo settore per via del traffico, dopo che aveva concluso il tratto centrale con un buon vantaggio. La sessione è stata pesantemente condizionata da una lunghissima bandiera rossa, causata dalla rottura del motore sull’Aston Martin di Sebastian Vettel. I commissari ci hanno messo molto per ripulire la pista, riaprendo le danze solo a pochi minuti dal termine.

Hanno sorpreso in positivo le Ferrari, che sembrano adattarsi bene a Zandvoort dopo le difficoltà di Spa. Carlos Sainz è terzo in 1’11”601, ad appena un decimo dal battistrada e mettendo a segno il record nel primo intermedio. Quarto Charles Leclerc vicinissimo al compagno di squadra. Le rosse si sono dimostrate velocissime nei primi due tratti, pagando qualcosa nell’ultimo.

Quinto Valtteri Bottas sull’altra W12, mentre è più lontano Fernando Alonso sull’Alpine che paga quasi sette decimi. Il buon inizio dei francesi è confermato dal settimo tempo di Esteban Ocon, davanti ad un super Antonio Giovinazzi con l’Alfa Romeo Racing. L’Aston di Lance Stroll e l’AlphaTauri di Pierre Gasly chiudono la top ten.

La McLaren di Lando Norris è undicesima, con il britannico che non ha potuto migliorare nel finale a causa di un’incomprensione con Ocon, ma aveva fatto segnare il primo tempo proprio prima dell’interruzione. Segue la Williams di Nicholas Latifi davanti a Kimi Raikkonen, che ha preceduto Daniel Ricciardo e George Russell. Sessione interlocutoria per Sergio Perez, solo sedicesimo ma mai al limite. Chiudono le Haas di Nikita Mazepin e Mick Schumacher, con Vettel penultimo davanti a Yuki Tsunoda che non ha segnato nessun crono. Alle 15 la seconda sessione di libere.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: