Il campione tedesco ha parlato ampiamente del proprio futuro in F1, lasciando aperta l’ipotesi di un ritorno in Red Bull. Helmut Marko ha tuttavia negato l’interesse del team anglo-austriaco nei confronti di Vettel.

L’annuncio del ritorno in F1 nel 2021 di Fernando Alonso con Renault non ha avuto conseguenze soltanto sul team anglo-francese. Negli ultimi mesi, molti piloti dell’attuale griglia sono stati accostati alla scuderia di Enstone, e tra questi non manca Sebastian Vettel. Il tedesco è stato scaricato dalla Ferrari in favore di Carlos Sainz, e al momento il suo futuro appare ancora incerto tra il prosieguo in F1, l’anno sabbatico o il ritiro definitivo.

Durante la conferenza stampa ufficiale in vista del GP della Stiria, il tedesco ha parlato a lungo del mercato piloti e del proprio futuro, ammettendo i contatti con Renault per il 2021 prima dell’ingaggio di Alonso: “Essendo nel paddock da un bel po’ di tempo, conosco diverse persone, perciò ho avuto dei contatti. Però non sono state trattative vere e proprie. Come avete visto, hanno scelto un’altra opzione. Per me non cambia molto, dipende da cosa deciderò e al momento non ho fretta. Voglio prendermi tutto il tempo necessario“.

Formula 1 DAS Racing Point

Vettel ha voluto tenere aperta l’opzione Aston Martin, attualmente Racing Point, che al momento pare la più realistica: “Per ora è importante gareggiare, poi nelle prossime settimane valuterò tutte le opportunità. Penso che la Racing Point sia molto forte quest’anno. Conosco piuttosto bene alcuni membri del team, per loro è una grande opportunità avere una macchina competitiva già da questa stagione per poi costruire qualcosa di importante”.

Dopo un’apparizione di fianco a Max Verstappen su Servus TV, emittente austriaca di proprietà della Red Bull, hanno preso piede le speculazioni su un eventuale ritorno nel team anglo-austriaco di Vettel, che si è detto favorevole al ritorno nel team che lo ha reso un 4 volte campione del mondo: “La Red Bull è un’opzione. Non temerei lo scontro con Max: sono convinto che se vuoi vincere il titolo devi affrontare tutti in pista. Conosco il team molto bene, visto il nostro passato, e perciò sono ancora in contatto con molti suoi membri: Christian Horner, Helmut Marko e altri. La loro è una vettura vincente e la squadra, come si è visto in passato, è davvero forte. Ovviamente negli anni la Red Bull è cambiata e si è evoluta, ma so il motivo per cui ancora oggi è in lotta per vincere le gare. Sarebbe interessante tornare: sono qui per vincere, la Red Bull ha una macchina vincente, perciò, se chiamassero, accetterei l’offerta“.

Marko

Helmut Marko placa le voci di mercato

Raggiunto da Auto Motor und Sport, Helmut Marko ha voluto placare sul nascere ogni speculazione nata dopo le parole di Vettel in conferenza stampa: “In squadra non c’è posto per Vettel. Siamo impegnati con Alexander Albon e siamo molto contenti del suo operato. Poi, Alex è mezzo thailandese e Red Bull è per il 51% thailandese. Fossi in Seb, mi prenderei un anno e guarderei tutto da lontano. Potrebbero aprirsi delle opportunità per il 2022, oppure Seb potrebbe decidere di dedicarsi totalmente alla famiglia“.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: