Il Chief Technical Officer della Red Bull ha affermato di trovare ancora piacere nel progettare vetture per la scuderia di Milton Keynes.

Il 2023 è stato un anno da record per la Red Bull e Max Verstappen. La scuderia di Milton Keynes ha conquistato ventuno delle ventidue gare disputate, con ben diciannove affermazioni per l’olandese e due per Sergio PĂ©rez. Nella stagione da poco conclusa, però, è arrivato un altro grande traguardo: la duecentesima vittoria per una vettura progettata da Adrian Newey. La RB19 rappresenta l’ennesimo capolavoro dell’ingegnere britannico e del team da lui diretto, e certifica ancor di piĂą il suo status di leggenda della F1. Gli anni continuano però a passare e Newey, da poco 65enne, si trova nella fase conclusiva della sua straordinaria carriera.

Foto: Alessandro Martellotta per Newsf1.it

Da quanto emerge dalle sue parole, raccolte da Motorsport.com, il ritiro sembra tuttavia ancora lontano: “Mi diverto ancora in Red Bull. Quando sono entrato in Williams e in McLaren, mi sono ritrovato in due team fantastici, che avevano vinto gare e campionati molto prima che io arrivassi. Servivano pochissime cose a livello di infrastrutture, quindi il mio compito era contribuire a livello di design. Quando ho scelto la Red Bull mi sono preso un rischio per la mia carriera, ma volevo essere coinvolto nello sviluppo di un team sin dall’inizio. Visto come abbiamo costruito ed evoluto la squadra insieme a Christian ed Helmut, perchĂ© mai dovrei volermene andare?”.

Newey ha poi raccontato di essere stato vicino a lasciare la Red Bull solo all’inizio dell’era ibrida: “L’unica volta in cui sono stato davvero vicino ad andarmene è stato nel 2014, ma per ragioni completamente diverse. All’epoca, la nostra Power Unit non era competitiva. Sono cose che accadono, ma la dirigenza della casa con cui collaboravamo non sembrava avere molta voglia di investire per migliorare le performance. A quel punto ci siamo ritrovati in una situazione deprimente: come tutti sanno, per vincere titoli serve una combinazione di pilota, telaio e motore. Se uno di questi tre elementi è debole, diventa impossibile vincere.”

Foto copertina: Red Bull Content Pool

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto