Le libere 2 di Monza hanno rimesso le cose al loro posto, con Hamilton che ha scavalcato Bottas nel dominio Mercedes. Terzo Norris ma stupisce Gasly quarto che con l’AlphaTauri fa meglio di Verstappen, mentre Leclerc è ottavo.

Le libere 2 del Gran Premio d’Italia previsto a Monza hanno segnato l’ennesima prova di forza della Mercedes, con Lewis Hamilton che si è ripreso il comando delle operazioni seguito dal compagno di squadra Valtteri Bottas. L’esacampione ha girato in 1’20”192 con gomma Soft, un tempo assolutamente impressionante che lo pone già a meno di un secondo dalla pole dello scorso anno. Grande lavoro del britannico che nella mattina aveva sofferto il settore centrale, proprio quello dove ha fatto la differenza nel pomeriggio. Il finnico è staccato di 262 millesimi, ma è stato molto veloce nella simulazione passo gara in cui le W11 hanno fatto capire che faranno gara a parte.

Il terzo posto è di Lando Norris con la McLaren, il quale ha provato il giro veloce sono nel finale ed ha comunque rimediato quasi 9 decimi dal leader. Clamoroso quarto posto di Pierre Gasly, il quale ha confermato che l’AlphaTauri è una delle vetture migliori sui circuiti veloci. Il gap del francesino dal battistrada è però pesante, visto che stiamo parlando di un ritardo di 929 millesimi. Subito dietro si issa Max Verstappen con la Red Bull targata Honda, ma l’olandese non sembra assolutamente in grado di giocarsela con le frecce nere. Grande equilibrio in pista, visto che Carlos Sainz è sesto, seguito da Daniil Kvyat e dalla Racing Point di Lance Stroll. La Ferrari è apparsa leggermente in crescita, con Charles Leclerc che è riuscito a portarla in nona posizione girando in 1’21”503. Sebastian Vettel è invece dodicesimo, ma entrambi hanno patito grandi difficoltà nel long run. Sebastian si è girato all’uscita della prima Lesmo, appoggiandosi sulle barriere. Nella stessa curva, il monegasco ha avuto un importante sovrasterzo, allargandosi e portando molto sporco in pista.

Tornando alla classifica, Sergio Perez chiude la top ten davanti ad Esteban Ocon con la Renault. Positiva la prova di Antonio Giovinazzi, tredicesimo con la prima Alfa Romeo Racing. Alle sue spalle Alexander Albon, che come Daniel Ricciardo è attardato a causa della cancellazione del tempo per il non rispetto dei track limits alla Parabolica. L’australiano aveva ottenuto il terzo tempo, confermando quanto di buono aveva fatto la Renault a Spa. Tra i due c’è Lando Norris, mentre è sedicesima la prima Haas di Kevin Magnussen, seguito da Kimi Raikkonen e Romain Grosjean. Da dimenticare anche le libere 2 di Monza per la Williams, con Nicholas Latifi e George Russell che hanno prenotato l’ultima fila dello schieramento. Alle 12 di domani la terza sessione di libere.

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: