Il sei volte campione del mondo britannico Hamilton ha voluto ricordare con affetto il forte legame con Niki Lauda, ad un anno dalla scomparsa dell’austriaco.

Ad un anno esatto dalla scomparsa di Niki Lauda, l’intero mondo della Formula 1 ha voluto tributare al campione austriaco un ricordo ricco di affetto. Tra le tante commemorazioni, non poteva mancare quella di Lewis Hamilton, che proprio da Lauda fu convinto ad unirsi alla Mercedes a fine 2012. Il campione inglese non ha mai nascosto l’importanza della figura del tre volte campione del mondo nella sua carriera, una figura venuta a mancare all’improvviso proprio un anno fa. Hamilton ha voluto ricordare così i momenti migliori vissuti insieme al campione austriaco: “Niki ci manca molto, è difficile parlarne. Credo che i ricordi più belli siano quelli delle nostre prime chiacchierate. Ricordo che un giorno ero a casa e mi squillò il telefono: era Niki, e voleva a tutti i costi che io lo raggiungessi in Mercedes. Ricevere una chiamata da un’icona e un campione del genere fu bellissimo. Quando ci incontrammo a Singapore per parlare del mio futuro capii che eravamo davvero simili”

Hamilton si è poi espresso sul carattere di Lauda e su ciò che l’austriaco gli ha insegnato: “Era una persona ottimista e divertente, ricca di storie da raccontare, un pilota nato. Cercava sempre un modo per perfezionare il team, quando parlavamo mi chiedeva sempre di cosa avessi bisogno per sentirmi più forte. Mi ha insegnato quanto siano importanti la leadership ed il lavoro di squadra, il cercare di migliorare tutti insieme come gruppo, un concetto molto importante. Da lui non potevo che imparare, quando si toglieva il cappello capivo di aver fatto un ottimo lavoro”.

Il campione di Stevenage ha infine concluso: “Sarò per sempre grato di avere avuto l’opportunità di consocerlo, gli vorrò per sempre bene. So che Niki è ancora con noi ad ogni gara con lo spirito”.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: