Antonio Giovinazzi è felice di essere un pilota dell’Alfa Romeo, con cui sogna di salire per la prima volta sul podio in Formula Uno.

Intervenuto collegato da casa alla festa dei 110 anni dell’Alfa Romeo, Giovinazzi a Sky Sport ha parlato di quanto sia contento di far parte di un team storico come quello del Quadrifoglio, e dei suoi obiettivi nel mondiale 2020.

GiovinazziPer me è un grande orgoglio, far parte di un marchio molto importante come Alfa Romeo. Non è solo un marchio italiano ma ormai mondiale, girando per il mondo infatti ho potuto constatare quanta passione c’è per l’Alfa Romeo, e sono orgoglioso di aver esordito in Formula 1 con un brand così importante“.

Giovinazzi non pensa alla possibilità poi sfumata, di sostituire Vettel in Ferrari nel 2021, ma a far bene già nella prima gara del mondiale in Austria. “Cominciare la stagione a Luglio è strano, ma non vedo l’ora.

L’attesa è stata lunga, l’ultimo Gran Premio c’è stato a Dicembre e sono passati tanti mesi da allora. Per fortuna ci sono stati i test che ci hanno tolto un po di ruggine, ma non vedo l’ora di risalire in macchina la prossima settimana“.

Infatti il pilota italiano è determinato confermare le prestazioni della seconda parte del 2019, in cui è riuscito soprattutto in qualifica a battere Kimi Raikkonen. Risultati che gli sono valsi la conferma e gli attestati di stima di Mattia Binotto, il quale ha dichiarato che nonostante gli sia stato preferito Sainz, la Ferrari continuerà a seguirlo.

In conclusione, Giovinazzi rivela che vuole riportare l’Alfa Romeo sul podio. “Alfa Romeo è brand che ha vinto dal mondiale di Formula 1, alla Mille Miglia, al Targa Florio e la 24 ore di Le Mans. Il mio obiettivo è quello di fare un podio con questo brand, e spero di poter realizzare questo sogno non solo per me ma per tutta la gente che segue Alfa Romeo“.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: