La nuova Mclaren GT ha un anima da Gran Turismo, non è la solita super car inglese che abbiamo imparato a conoscere nel passato.

Concepita per percorrere lunghe distanze, offre il comfort e lo spazio che uno si aspetta da una Gran Turismo, ma con un livello di agilità che non si è mai visto in questo segmento. In breve, questa vettura ridefinisce le nozioni di una Gran Turismo in modo che solo  Mclaren era capace.

Il nuovo modello, si posiziona al fianco delle già conosciute gamme di Prodotto Sports, Super e Ultimate Series, questa modello Mclaren si rivolge ad un nuovo pubblico e offre un’alternativa ai prodotti già esistenti in un segmento di mercato in crescita. Ripensando allo spirito che contraddistingue le Gran Turismo tradizionali – percorrere lunghe distanze comodamente, a velocità più elevate e con spazio per i bagagli – Mclaren ha inoltre ridefinito cosa vuol dire essere proprietari di una moderna GT con una vettura che è più leggera, più veloce e più coinvolgente dei prodotti oggi disponibili nel segmento, aggiungendo maggiore spazio, comfort e fruibilità.

L'immagine può contenere: auto e spazio all'aperto

Come tutte le #Mclaren, la nuova GT ha un struttura in fibra di carbonio caratterizzata da resistenza e rigidità eccezionali, proponendo dinamiche di guida senza uguali e un peso a secco più leggero della categoria. Con un peso a secco di 1.530kg (DIN), la Mclaren gt è più leggera di 130kg rispetto alla sua più diretta concorrente e letteralmente centinaia di chilogrammi in meno rispetto alle altre vetture del segmento. Con i suoi 620CV erogati dal motore V8 4.0 litri bi-turbo, il rapporto peso/potenza della nuova #Mclarengt è considerevole con i suoi 405CV per tonnellata.

Il telaio monoscocca MonoCell II – T – la T sta per “Turismo” creato su misura– incorpora un struttura posteriore che aggiunge un peso minimo ma che ha permesso di creare un area bagagli di 420-litri sotto al portellone in vetro a tutta lunghezza con cerniera anteriore. Il portellone ha la funzione per la chiusura “soft-touch” standard e può essere scelto come optional il meccanismo attuato elettricamente.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

La posizione bassa del motore ed il posizionamento del sistema di scarico ha permesso di ottimizzare il volume, forma e utilizzo del vano bagagli. Una sacca da golf oppure due paia di sci da 185cm e scarponi oltre a dei bagagli possono essere stivati senza problemi, mentre troviamo ulteriori 150 litri di vano nella parte anteriore, la somma dei due consente alla #Mclarengt di offrire un totale di 570 litri di spazio utile per il carico.

La robustezza della struttura in fibra di carbonio, cuore della vettura fa si che i montanti C e i finestrini del quarto posteriore vengano incorporati nel design, a vantaggio della visibilità e portando ancora più luminosità in un abitacolo che è già di per se spazioso e razionale. Le portiere diedrali si aprono verso l’alto offrendo un facile accesso all’abitacolo grazie anche alla soglia ribassata.

L’interno dell’abitacolo è stato pensato per dare quel senso di comfort e piacer che si prova “quando si è coccolati” – concepito per dilettarsi nei lunghi tragitti, con una rigorosa ergonomia che permette di restare focalizzati durante una guida ad alte prestazioni; la posizione di guida, i posizionamento dei comandi e la visibilità sono importanti su questa vettura quanto su qualsiasi altra #Mclaren. I sedili aerodinamici, regolabili elettricamente e riscaldati, unici per la #Mclarengt, sono stati ingegnerizzati per regalare il comfort necessario sulle lunghe percorrenze in combinazione con un fantastico contenimento laterale.

L'immagine può contenere: auto

Tecnologia e artigianalità hanno eguale importanza nella nuova #Mclarengt, che è rivestita con i migliori materiali di alta qualità e completata da equipaggiamenti quali il più sofisticato sistema di infotainement di #Mclaren ad oggi; le “ambient lights” celate sino al momento della loro accensione, mentre in opzione il tetto con il vetro elettrocromatico al posto del tetto nero lucido standard in fibra di carbonio che varia l’intensità con il semplice tocco di un bottone. Interruttori e comandi in alluminio lavorato e zigrinato – che includono anche le palette montate al volante – sono a contrasto con i contorni neri lucidi dello schermo del sistema di infotainement, le leve per i vetri, la console per la scelta delle marce, e le prese d’aria. E’ disponibile un sistema audio Bowers & Wilkins a 12 casse che monta un sub-woofer in fibra di carbonio ed i mid-range in kevlar.

Guarda tutte le foto sulla nostra pagina Facebook e
iscriviti cliccando su  mi piace per rimanere sempre aggiornato.