Nella seconda e ultima giornata di test a Barcellona, Antonio Fuoco e Charles Leclerc hanno completato 247 giri. Per l’italiano lavoro di sviluppo per SF90 mentre il monegasco ha raccolto dati su gomme sperimentali per la Pirelli.

Antonio Fuoco e Charles Leclerc, hanno completato 247 giri a bordo della SF90 nell’ultima giornata di test sul circuito catalano del Montmelò.

Il pilota monegasco,dopo aver effettuato i test di sviluppo nella giornata di ieri, oggi ha raccolto dati e fatto prove specifiche sugli pneumatici sperimentali Pirelli per il 2020 e 2021.

Il pilota attualmente in forza al team Prema in F2, ha invece continuato il lavoro di sviluppo della SF90, raccogliendo il maggior numero di dati utili per il lavoro al simulatore. Infatti la SF90 numero 32, nella giornata odierna è stata “bardata” di numerosi sensori, sopratutto nella zona anteriore della monoposto (ala anteriore per verificare la flessibilità?).

Antonio Fuco

Questa è stata senz’altro una giornata positiva” -ha commentato il pilota calabrese al termine dei test odierni – “Abbiamo completato una serie di prove su diverse componenti percorrendo in totale 120 giri. Per quanto riguarda il programma di giornata, al mattino ci siamo concentrati su una serie di short run con diversi tipi di gomme, mentre nel pomeriggio abbiamo lavorato sulla performance con alcuni long run“.

Il 22enne ferrarista ha appreso quelli che sono i dati necessari da implementare nel suo lavoro al simulatore nelle prossime settimane.

La vettura era molto divertente da guidare. Abbiamo raccolto tanti dati che ci saranno utili per continuare le analisi sulla SF90 e serviranno anche per verificare la correlazione con il mio lavoro al simulatore. Nel complesso questa giornata per me è stata veramente piacevole. Ringrazio il team per avermi dato l’opportunità di provare in pista“ ha concluso il pilota calabrese della Ferrari

Nella seconda e ultima giornata di test, Antonio Fuoco a completato 120 giri, il migliore in 1.17.284 con pneumatici C4, a circa 1 secondo e mezzo dalla miglior prestazione realizzata dalla Mercedes di Mazepin (con gomme C5).

Mentre durante il lavoro di sviluppo sugli pneumatici Pirelli sperimentali, Charles Leclerc ha realizzato 1’17.349 , sempre a 1′ e mezzo dal tempo ottenuto dal giovane pilota della Mercedes.

Giuly Bellani

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: