Il Coronavirus mette in discussione l’inizio del mondiale, e questa sera a Barcellona ci sarà una riunione fra i team e Liberty Media.

Sopratutto ora questo meeting è diventato più urgente, dopo la notizia arrivata dal Bahrein che per il Coronavirus agli italiani non è consentito entrare nel paese.

Stessa decisione in Australia, che sta limitando l’ingresso e bloccando le frontiere e preoccupa anche la situazione Vietnam  uno dei paesi maggiormente colpito dal Coronavirus. Infatti non soltanto ai membri di Ferrari Alpha Tauri Alfa Romeo e Pirelli, ma anche a molti componenti del circus sarebbe impedito di partire, mettendo a forte rischio l’inizio del mondiale.

Al momento sia da parte della Fia che Liberty Media si predica calma e ottimismo, anche perché proprio a Sakhir in questi giorni si stanno svolgendo i test di Formula 2 ed è stato consentito, ai team italiani di recarsi in circuito.

A causa del Coronavirus è stato già rinviato il Gran Premio di Cina, che nonostante le candidature di Imola e Mugello è stato soltanto rinviato, nella speranza di poterlo recuperare a fine stagione. Al momento non sono previsti piani B, ma i vertici della Formula 1 potrebbero essere costretti a cancellare le prime quattro gare in calendario, che partirebbe soltanto il 3 Maggio dall’Olanda.

L’allarme è scattato anche per i media, infatti molte televisioni europee hanno deciso di non mandare il proprio personale ad esempio in Vietnam vista la vicinanza con la Cina.

Una soluzione su cui si sta lavorando in queste ore, e di far effettuare i tamponi prima del viaggio al fine di avere il permesso di partire, ma bisognerà aspettare le prossime ore per avere una situazione chiara.

Vedremo più tardi o domani nell’ultimo giorno di test, se ci saranno aggiornamenti e le squadre potranno preparare le macchine ed il materiale, per organizzare il viaggio verso Melbourne.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: