In Italia ci prepariamo ad un nuovo giorno dopo aver passato la nottata a pregustare il primo round del Gran Premio d’Australia alle 5 della mattina prima e alle 8 poi.

All’Albert Park è già terminata la prima giornata di prove è I primi dati sono già in archivio.

Quest’ultimi vedono la Ferrari veramente forte. Tutte e due le rosse hanno brillato in entrambe le sessioni. Prima Carlos Sainz al comando nelle FP1 e poi il compagno Charles Leclerc nelle FP2. Il team di Maranello si è presentato a Melbourne con nuovi scarichi, convincendo con tutti i tipi di mescole, anche con le hard provate nelle libere 1. La Ferrari oggi ha guadagnato nel primo settore, perso un paio di decimi dalla Red Bull nel secondo e fatto la differenza nel terzo, dove conteranno carico e trazione.

L’unico motivo di preoccupazione per la rossa è un evidente e accentuato porpoising in fondo ai rettilinei, più marcato rispetto alle prime due gare. Ma occhio alla Red Bull, la favorita, che si è avvicinata tanto con Verstappen negli ultimi 10 minuti dopo aver lavorato tanto sull’assetto tra prima e seconda sessione. L’Olandese si piazza a sandwich tra le due rosse, segno che il campione del mondo c’è.

Nel frattempo la Mercedes si conferma in difficoltà con una monoposto che, però, non ha portato aggiornamenti rispetto a Jeddah. Undicesimo e tredicesimo per Russell e Hamilton.

La sorpresa di giornata è sicuramente Fernando Alonso, 4° tempo con la sua Alpine. Sesto il suo compagno Ocon.

Leggeri segnali di ripresa da parte della Mclaren, con l’ottavo e decimo tempo da parte di Norris e Ricciardo, quest’ultimo il beniamino di casa. Non inizia bene, infine, il primo Gran Premio di Vettel (assente nelle prime due uscite a causa Covid e sostituito poi da Hulkenberg), che a causa di un problema sulla sua Aston Martin non ha potuto prendere parte alle libere 2.

In attesa di un’altra nottata piena di emozioni, ecco la classifica delle FP2:

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: