Il Team Principal della Ferrari si aspetta che il nuovo format della Qualifica Sprint provochi confusione durante il weekend del GP di Gran Bretagna.

Dopo mesi di attesa, finalmente ci siamo: nel weekend del prossimo Gran Premio, quello di Gran Bretagna, la F1 testerà il rivoluzionario format della Qualifica Sprint, che mira a rendere ancor più movimentato il fine settimana del circus. La classica sessione di qualifiche divisa in Q1, Q2 e Q3 sarà spostata al venerdì, dopo un solo turno di libere, e designerà la griglia per la nuova Qualifica Sprint, una gara corta di 100 km (17 giri a Silverstone). Il risultato di questa gara breve, durante la quale team e piloti sono liberi da vincoli strategici, determinerà la griglia del Gran Premio vero e proprio, oltre ad assegnare 3 punti al vincitore, 2 punti al secondo classificato ed 1 punto al terzo. Questo nuovo programma del weekend ha già diviso gli appassionati: alcuni, i più tradizionalisti, lo ritengono contrario allo spirito della F1, mentre altri aspettano il weekend di Silverstone per giudicarlo ed altri ancora ritengono positiva l’apertura del circus a nuove soluzioni.

Ma cosa ne pensano i principali protagonisti della F1? Anche tra i piloti non esiste un’opinione univoca: da un lato, Lewis Hamilton ha dichiarato che: “Non ho particolari aspettative, probabilmente sarà un trenino. Speriamo che ci siano dei sorpassi, ma è più probabile che non sarà troppo entusiasmante”. Dall’altro lato, Pierre Gasly si è dimostrato più ottimista nei confronti della Qualifica Sprint: “Penso che si debbano aspettare i tre eventi. Se ci saranno elementi positivi e alla gente piacerà, non vedo ragione per cui non adottarla in futuro. Se invece non funzionerà credo che sia importante mantenere il format attuale, che penso sia buono”. Carlos Sainz è invece più scettico: “Non ci sarà il pit stop, perciò dal punto di vista strategico si potrà far poco per guadagnare posizioni. Il fatto che siano solo 17 giri dovrebbe permetterci di divertirci un po’. Sfortunatamente a Silverstone è difficile sorpassare”.

Durante il weekend del GP d’Austria, anche Mattia Binotto, citato da Speedweek, ha parlato del nuovo format, prevedendo un sabato caotico in Gran Bretagna: “Non dobbiamo dimenticarci che a Silverstone sarà introdotta anche una nuova specifica di pneumatici, quella che abbiamo provato nelle libere a Spielberg. Inizieremo il weekend con una sola sessione di libere al venerdì mattina prima di andare in qualifica. Ci saranno nuove gomme, quindi nuovi procedimenti, e abbiamo pochissima esperienza con questi pneumatici. Credo che potrebbe esserci un bel po’ di caos se i team non riusciranno ad ottimizzare il loro approccio a questo nuovo format”.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: