Andrew Shovlin, capo degli ingegneri di pista della Mercedes, ha definito “interessante” il pacchetto di upgrade che la Stella introdurrà a Silverstone.

Dopo un inizio di stagione equilibrato in termini di prestazioni tra Mercedes e Red Bull, la tripletta di gare tenutesi in Francia ed Austria ha indirizzato con decisione il Mondiale Piloti e Costruttori verso Milton Keynes. Dopo aver conquistato un dominio della Mercedes come il Paul Ricard, la scuderia anglo-austriaca, grazie anche ad un infallibile Max Verstappen, ha distrutto la concorrenza nei due appuntamenti al Red Bull Ring, estendendo il vantaggio in classifica sulla Stella a 44 punti, mentre l’olandese vanta 32 lunghezze di vantaggio su Lewis Hamilton. Proprio l’inglese nelle ultime settimane ha invocato degli aggiornamenti sulla sua W12, rimasta praticamente invariata dalla prima gara stagionale. Allo stato attuale essa non può infatti competere con la fantastica RB16B, che al contrario è stata migliorata costantemente dalla Red Bull. Tuttavia, a Silverstone finalmente il tanto agognato upgrade arriverà.

L’impatto delle novità rimane tutto da scoprire, ma Mercedes pare piuttosto ottimista sull’efficacia di questo nuovo pacchetto. In un video sul canale YouTube della scuderia di Brackley, Andrew Shovlin, capo degli ingegneri di pista, ha infatti dichiarato che: […] Non vediamo l’ora di correre a Silverstone, abbiamo in programma un buon upgrade per quel weekend, e si tratta di qualcosa di molto interessante. Siamo anche ansiosi di tornare a correre di fronte al pubblico di casa: ovviamente ci saranno molti tifosi di Lewis e a Silverstone la nostra macchina ha generalmente funzionato bene. Adesso abbiamo qualche giorno per riorganizzarci, analizzare i risultati, modificare le vetture e prepararle in vista della prossima gara con un nuovo bodywork. Comunque siamo ottimisti che il prossimo weekend sarà migliore”.

“Bisogna dire…” – ha proseguito Shovlin – “…che il Red Bull Ring è un circuito sul quale abbiamo sofferto negli anni: è un tracciato complesso, che non sembra essere adatto alle caratteristiche della nostra macchina. Stiamo cercando di capire il perché di questi problemi. Al contrario, Silverstone è una pista sulla quale tendiamo ad andare molto bene. E’ anche un circuito che piace molto a Lewis, sia per il layout e le sue altissime velocità sia per il fantastico supporto che arriva dal pubblico di casa. Sarà comunque un weekend difficile, perché dobbiamo affrontare il nuovo format della Qualifica Sprint, ma speriamo di poter essere competitivi e di poter lottare con la Red Bull“.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: