Il Cavallino ha deciso per lo stop totale. Gli stabilimenti della Ferrari resteranno chiusi fino al 27 marzo.

Il Coronavirus sta fermando l’Italia intera. Dopo l’annuncio di ieri in cui si smentiva uno stop totale, la Ferrari è tornata sui propri passi ed ha oggi annunciato che chiuderà i propri stabilimenti fino al 27 marzo. La scelta è arrivata per motivi di sicurezza e per prevenire il contagio, ma al momento non c’è nessun dipendente che è risultato positivo.

Queste le parole dell’amministratore delegato Louis Camilleri: ”In un momento come questo, i miei ringraziamenti vanno prima di tutto alle persone della Ferrari, che con il loro straordinario impegno in questi ultimi giorni hanno dimostrato l’attaccamento e la passione che distingue il nostro marchio in tutto il mondo. Assieme ai nostri fornitori, sono stati loro a garantire fino ad adesso la continuità aziendale. È proprio nel loro rispetto e per la tutela della loro serenità e di quella delle loro famiglie, che abbiamo preso questa decisione. Ferrari ha a cuore naturalmente anche i propri clienti e i propri fan, e per loro ci faremo trovare pronti a una grande ripartenza”.

Si tratta di un momento difficile per il nostro paese, che ben presto si espanderà in tutta Europa. La decisione della Ferrari di chiudere gli stabilimenti sino al 27 marzo è un’ottima misura di prevenzione, ma sembrerà surreale a tutti sapere che i cancelli di via Abetone Inferiore resteranno inaccessibili per ben due settimane. Presto il Cavallino diramerà altri dettagli sulla situazione, ma questa scelta è irrevocabile. La speranza è che presto la situazione migliori è che i motori tornino presto ad accendersi, nell’attesa che anche la Formula 1 possa entrare in azione dopo le cancellazioni delle prime gare.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: