Mattia Binotto non crede che la Ferrari si pentirà per aver deciso di non ingaggiare Lewis Hamilton, ma è convinto che Charles Leclerc può porre fine al dominio della Mercedes e del campione del mondo.

Mattia Binotto nel corso di un’intervista a Sky Sports, ha parlato dei contatti avuti da John Elkann con Lewis Hamilton non andati a buon fine, e dalla decisione di puntare tutto su Charles Leclerc, e di sostituire Sebastian Vettel con Carlos Sainz.

Camilleri Ferrari

Non credo che ci pentiremo della scelta di non provare a prendere Hamilton  si prendono le decisioni che si considerano le più corrette”.  Infatti un anno fa alla fine del mondiale 2019 sembrava la volta buona per vedere il campione del mondo diventare un pilota del Cavallino Rampante, ed invece il rinnovo di Charles Leclerc ha fatto sfumare la trattative.

Il team Principal, ribadisce di credere in Leclerc dichiarando che sta alla Ferrari dargli una macchina per battere Hamilton. “Penso che Charles abbia molto talento. Abbiamo investito molto come Ferrari su di lui e con la macchina giusta sono abbastanza sicuro che possa sfidare Hamilton“

Nessun pentimento da parte di Binotto quando è tornato sull’addio di Sebastian Vettel, e l’arrivo in Ferrari di Carlos Sainz. “Sebastian è una persona fantastica e un grande pilota con cui abbiamo passato bei momenti insieme, ma penso che fosse ora di prendere una decisione diversa e andare avanti. Avremo una formazione molto giovane, ma Charles e Carlos Sainz sono molto forti e talentuosi e anche se sono giovani hanno una buona esperienza in F.1, quindi sono molto felice per la scelta”.

Infine Binotto conferma che Leclerc non sarà la prima guida della Ferrari, ma lui e Carlos Sainz all’inizio del mondiale saranno liberi di fare la propria corsa e lottare fra loro. “Charles Leclerc e Carlos Sainz saranno liberi di combattere come compagni di squadra in Ferrari all’inizio del 2021”

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: