F1 – Il 2022 offre un’altra opportunità per aprire un nuovo ciclo. Non si devono commettere gli errori fatti dopo le stagioni ‘17 e ‘18.

Il campionato 2021 della Ferrari F1 prosegue tra alti e bassi con la pressione mediatica che avvolge sempre più il team di Maranello. I risultati attuali ottenuti in pista passano quasi in secondo piano tanto sono alte le aspettative per la prossima stagione.
Quest’anno è la RedBull che, nonostante le limitazioni dei regolamenti, è riuscita a colmare il gap dalla super Mercedes di Lewis Hamilton grazie al contributo del motore Honda, in grado di crescere costantemente dal 2015.
Nell’era ibrida anche Ferrari F1 era riuscita ad avvicinarsi moltissimo al team di Brackley ma senza riuscire nell’impresa di spodestarla dalla vetta. Nel 2017 e 2018 infatti, con 5 vittorie ottenute da Sebastian Vettel, il cavallino fu vicina all’impresa ma tutti sappiamo com’è finita:

Binotto Ferrari

“ Nel Campionato di Formula 1 2017 abbiamo interpretato meglio di tutti i nuovi regolamenti” le dichiarazioni di Mattia Binotto intervistato da la Gazzetta dello Sport. La squadra non si è fatta trovare pronta ed abbiamo visto un netto calo delle prestazioni: “Nel 2020 ci sono stati dei chiarimenti regolamentari sui motori che hanno avuto un impatto molto importante su di noi e poi, a causa del congelamento imposto dal Covid, non abbiamo potuto correggere quelle debolezze della vettura emerse al suo debutto” l’analisi del team principal.
L’andamento di questa stagione ci dice che i token sono stati spesi correttamente e che la SF21 è migliorata su diversi aspetti ma paga ancora sul fronte motoristico rispetto a Mercedes e Honda. Ma il lavoro degli uomini di Maranello, ribadito ormai più volte dall’ingegnere, è ormai focalizzato sulla prossima stagione e a breve arriveranno nuovi componenti che evolveranno la power unit per tornare a puntare in alto: “Nel 2022 vogliamo tornare ad essere competitivi. Non vuol dire che siamo obbligati a vincere il Mondiale, ma continuare a migliorare per essere in condizione di lottare per la vittoria”.

A proposito dell'autore

Post correlati

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: