L’ePrix di New York è stato vinto in solitaria dal poleman Sebastien Buemi, che ha dominato senza molte difficoltà tutta la gara. Alle sue spalle un grande scompiglio ha visto il campione in carica, Jean-Éric Vergne, coinvolto in ben due contatti, di cui uno all’ultimo giro quando era in zona punti. Completano il podio Mitch Evans e Da Costa; quinto Di Grassi che dopo una bella rimonta non è riuscito a sopravanzare nelle fasi finali Sims.

Grazie a un’ottima partenza Sebastien Buemi è stato capace di scappare ampliando man mano il distacco sugli inseguitori. Alle sue spalle fin dal via è stata lotta all’ultimo sangue che ha generato come vittime principali i due piloti della DS Techeetah. Il leader del campionato Vergne, scattato dalla decima posizione, in seguito a un contatto è stato costretto a un pit stop forzato. Non è andata meglio al compagno Lotterer, che è arrivato lungo in staccata finendo a muro.

Grande rammarico invece per Alex Lynn. Il pilota della Jaguar era stato capace di guadagnare al via ben 3 posizioni issandosi alle spalle di Buemi, ma un problema al sistema di raffreddamento a metà gara l’ha costretto a un mesto ritiro causando l’ingresso della Safety Car. Alla ripartenza una grande bagarre senza esclusione di colpi ha portato Mitch Evans fino in seconda posizione ai danni di Wehrlein e Sims e ha dato avvio alla grande rimonta di Di Grassi e Vergne.  All’ultimo giro proprio il francese, che ormai era in zona punti, è andato al contatto con Felipe Massa danneggiando irreparabilmente la sua vettura e concludendo così fuori dai punti.

Rimandato tutto a domani!

Alla luce di questa gara molto movimentata, l’assegnazione del titolo piloti è rimandato a domani. Vergne resta il favorito con “soli” 22 punti su Di Grassi, 25 su Evans e 26 su Buemi; difficile pertanto prevedere chi domani sera alzerà la coppa di campione del mondo piloti.  Non perdetevi dunque il secondo appuntamento dell’ePrix di New York che concluderà la Quinta edizione del mondiale di Formula E!