A Monza la Ferrari sfiora il podio, nonostante le basse aspettative iniziali. Charles Leclerc n’è uscito comunque molto soddisfatto: “A livello personale è stata una delle mie prestazioni migliori”.

Un Gran Premio d’Italia, anche quest’anno, inaspettato. Vince Daniel Ricciardo davanti al compagno Lando Norris e Valtteri Bottas. Le due Ferrari terminano quarta e sesta una gara con basse aspettative, ma con qualche rimpianto. Sì, perché col ritiro di Max Verstappen e Lewis Hamilton il podio è stato ben che sfiorato, e la differenza di cavalli avrebbero fatto la differenza.

Il monegasco non ha nascosto la sua amarezza a fine gara, dopo un weekend che non è iniziato nei migliori dei modi per lui, considerando anche i problemi intestinali avuti prima della Sprint: “Oggi si è visto che abbiamo dato il massimo – ha detto Leclerc ho dato veramente tutto. E’ un quarto posto che dobbiamo accettare, ma a livello di performance penso sia una delle migliori prestazioni della mia carriera in F1. Certo, il podio era vicino… va bene così. So che i tifosi non sono contenti di un quarto posto, ma se guardiamo dove siamo è uno step avanti rispetto all’anno scorso, e va riconosciuto”.

Carlos Sainz, al suo primo Gran Premio di Monza con la Rossa, ha trovato le stesse difficoltà del compagno

“E’ stata una gara molto dura. C’è stato un forte degrado delle gomme. Ogni volta che potevamo superare non avevamo una buona velocità di punta. Siamo andati vicini al podio, ma in nessun momento ho pensato di poter essere capace di agguantarlo. In questo weekend non tutto è andato come avremmo voluto”.

Ha parlato anche il team principal ammettendo: “Ci sono aspetti positivi”

Anche il team principal Mattia Binotto ha cercato di prendere qualcosa di buono di questo weekend: “Era difficile per noi ma quarto e sesto posto è un risultato discreto. Dal punto di vista della classifica costruttori non è un buon risultato, ma per quanto riguarda le aspettative tutto sommato ci sono aspetti positivi. Complimenti alla McLaren. Ora puntiamo a far bene e meglio di loro in alcune piste. Il passo era buono, mancano quei venti cavalli e si sono visti tutti oggi”.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: