La Ferrari accusa il colpo in classifica costruttori dopo la doppietta Mclaren, ma Binotto rassicura che il team potrà ancora dire la sua.

La Ferrari esce da Monza con il miglior risultato che potessimo aspettarci. Quarto e quinto posto per Charles Leclerc e Carlos Sainz, con un podio sfiorato, su una pista nettamente a favore Mercedes. E infatti proprio nella sfida tra il monegasco e Bottas, si sono sentiti tutti i cavalli mancanti che il motore del Cavallino reclama.
La doppietta Mclaren al vertice, poi, non fa certo sorridere per quanto riguarda la classifica costruttori.

Il team principal, Mattia Binotto, ammette i problemi tecnici che la SF21 presenta, ma è sicuro che altre occasioni possano risultare valide per il rilancio della Rossa:

“Ci è andata bene – ha detto Binotto – sapevamo che era un weekend difficile per noi. Tutto sommato è un risultato discreto, e voglio fare i complimenti alla McLaren. Siamo stati superati subito dopo la Safety Car, ma ci sta perché sappiamo che è ancora che la velocità di punta è il nostro debole, ma dobbiamo analizzare quelle che erano le aspettative. Siamo sempre riusciti a stare vicino anche al gruppo di testa, che è il miglior aspetto del weekend”.
“Il passo era buono, soprattutto nel primo settore, ma soffrivamo dall’Ascari alla Parabolica ed eravamo vulnerabili sul rettilineo.

La McLaren si è adattata bene a questo tipo di pista, e non è detto che la stessa cosa possa capitare a noi nei prossimi appuntamenti. Diamo sempre il massimo, ci sono alcune piste papabili e ci arriveremo. C’erano venti cavalli di differenza e si è visto, ma non dobbiamo perdere il morale. Peccato perdere punti, ma è stata una gara solida che ci deve dare fiducia. È stato molto bello accogliere i campioni olimpici, sono un esempio di come si può vincere”.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: