Le dichiarazioni dei protagonisti della conferenza stampa piloti del Gp d’Italia 2019.

Sebastian Vettel: “Sono felice per il rinnovo di Monza. Non c’è bisogno di dire quanto importante sia per la Ferrari questa gara, ho molti ricordi qui a Monza come la prima vittoria in F1. Ieri (nell’evento di Piazza del Duomo a Milano) è stato magnifico con tanti piloti del passato, è stato fantastico con le importanti vetture della storia del Cavallino. Il setup delle auto è simile tra qui e Spa, occorre trovare il bilanciamento giusto per trarre il massimo possibile, non posso fare profezie, cercheremo di fare il meglio possibile. Non sono sorpreso di Charles Leclerc e delle sue performance, ma non do un voto alla mia stagione perché in passato ho già risposto e non ricordo la valutazione. L’estetica delle auto 2021 poco conta, la cosa importante sono che le gare siano spettacolari. Ogni cambiamento è una chance, ma non tutto al momento è orribile in F1. Vedremo. Il mio contratto con la Ferrari scadrà al termine della prossima stagione…

Charles Leclerc: “Sono felice ed entusiasta di affrontare il primo GP d’Italia da pilota Ferrari. Ieri ho sentito tantissima gente e passione, semplicemente è stato incredibile vedere quanta gente è arrivata. E’ stato impressionante. Lo scorso weekend in Belgio è stato difficile per diversi motivi, la Mercedes era molto forte nel ritmo, abbiamo fatto un grande team work con Sebastian Vettel e sono molto felice per la prima vittoria, è fatta. Sono orgoglioso e ora siamo qui in Italia e sono focalizzato sul lavoro da fare qui. Non ho festeggiato ad essere sinceri la vittoria. Ti fa stare bene aver vinto la prima gara in F1. Nelle prime gare mi do un 6 e poi 7,5, Ora punto ad alzare il livello nel resto della stagione”.

Giovinazzi

Antonio Giovinazzi: “Sono felice per la prima volta qui come pilota F1. È uno dei GP che vedevo da bambino supportando la Ferrari. Ho vinto la gara in gp2 e ho grandi ricordi, sperando ora di fare un grande risultato in F1. Il karting sta diventando veramente costoso, spero che questo aspetto cambierà ma io sono stato fortunato ma non è facile nel nostro Paese. Ho perso molte opportunità, per ora mi do un 5,5 come voto”.

Gasly e Hulkenberg hanno completato la conferenza stampa piloti del giovedì. Il francese si è detto non rilassato dal passo indietro in Toro Rosso perché l’ambizione di un pilota è quella di raggiungere il massimo possibile. Pierre Gasly non apprezza particolarmente l’autovalutazione, mentre Nico Hulkenberg si è dato un bel 8 in pagella. Per ora non sono trapelate novità sul futuro del pilota tedesco che, a sua detta, non vuole affrettarsi nel prendere una decisione sul suo futuro.

A proposito dell'autore

I believe that everyone has a calling, motorsport is my true passion! Addicted to Formula 1 🏆 Formula E ⚡️ Automotive 🖊️ FIA Accredited. Follow me: Twitter | Linkedin

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: