Il manager austriaco ritiene che la Mercedes debba lavorare molto per riprendere la SF71-H

Il manager austriaco ritiene che la Mercedes debba lavorare molto per riprendere la SF71-H

In casa Mercedes ora c’è preoccupazione. La vittoria schiacciante della Ferrari di Vettel a Spa-Francorchamps ha fatto suonare le sirene a Brackley, specialmente guardando il sorpasso ai danni della vettura di Hamilton. La facilità con cui Seb ha sverniciato il campione del mondo sul Kemmel senza il DRS ha fatto capire quale sia la potenza della nuova power unit di Maranello.

Successivamente, anche il passo gara della SF71-H è stato inavvicinabile per Lewis soprattutto con le gomme Soft. A parlare della sfida tecnica tra le due squadre il team principal della Mercedes Toto Wolff, estremamente preoccupato dalla grande prestazione della rossa: ‘’Ci hanno chiaramente superato in termini di potenza. Abbiamo visto dai dati GPS che la loro power unit è più forte della nostra, ma non è l’unica area nella quale sono superiori. La Ferrari ha una miglior trazione, grande gestione delle gomme ed un’altissima velocità di punta. Vedendo la gara di oggi non possiamo far altro che lavorare sodo per riprenderli perché il gap in gara era evidente. A Silverstone eravamo i più veloci, ma da Hockenheim in poi la loro macchina è stata nettamente superiore’’.

Wolff davvero fiducioso ?

Wolff è comunque fiducioso in vista di Monza, dove le frecce d’argento furono imprendibili nel 2017: ‘’Sarà curioso vedere cosa accadrà in Italia. Lo scorso anno abbiamo dominato mentre la Ferrari ha sofferto molto, dunque sono tranquillo’’.

La lotta rimane apertissima ma sarà tutto da vedere se la calma di Toto sarà confermata dal fine settimana brianzolo o se la Ferrari sarà imprendibile come ieri.

Di Giovanni Messi 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: