Il tedesco con le HyperSoft precede la Red Bull dell’olandese. Inseguono Hamilton e Bottas con le mescole più dure

La Ferrari ha iniziato con il piede giusto il week-end di Sochi, dove si terrà il Gran Premio di Russia. Sebastian Vettel è stato il più veloce nella prima sessione di prove libere, girando in 1’34”488 con le gomme HyperSoft. Il tedesco ha effettuato la simulazione di qualifica utilizzando solo le mescole più soffici, dopo essere sceso in pista più tardi degli altri per degli affinamenti sulla sua SF71-H. Alle sue spalle si è inserita la Red Bull di Max Verstappen, staccato dalla vetta di appena 50 millesimi di secondo. Un peccato il fatto che le vetture di Adrian Newey scatteranno dal fondo della griglia per la sostituzione della power unit perchè sono apparse molto competitive in questo approccio di week-end.

Da non sottovalutare invece le Mercedes: terzo tempo per Lewis Hamilton, che è rimasto lontano solo poco più di 3 decimi nonostante l’utilizzo delle Soft, vale a dire con un paio di mescole di svantaggio sul rivale Vettel. Alle spalle del leader iridato il compagno di squadra Valtteri Bottas, vicino ad Hamilton ed anche lui con le gomme ”gialle”. Più lontano invece Daniel Ricciardo, che accusa un secondo pieno di ritardo dalla vetta e anche da Verstappen. L’australiano sembra sempre meno parte del team e da tempo sta accusando la superiorità dell’olandese. Dietro Daniel si sono inserito il velocissimo Esteban Ocon, sesto con la Force India e davanti a Raikkonen che, al contrario di Seb, ha montato la mescola UltraSoft senza tentare la simulazione di qualifica. In ottava piazza la Haas di Kevin Magnussen, nella giornata in cui il team statunitense ha confermato entrambi i piloti per il 2019. A chiudere la top ten Nico Hulkenberg con la Renault ed un eccezionale Antonio Giovinazzi. Il pugliese, galvanizzato dall’annuncio di guidare con l’Alfa Romeo Sauber per la prossima stagione, ha staccato nettamente Charles Leclerc e facendo vedere prestazioni interessanti.

Undicesimo Romain Grosjean, seguito dalla Toro Rosso-Honda con Pierre Gasly che ha rifilato oltre un secondo al compagno Hartley, solo diciannovesimo davanti a Stroll e dietro a Sirotkin. Molto bene anche Lando Norris, tredicesimo e nettamente davanti a Vandoorne che è solo sedicesimo con l’altra Mclaren. In mezzo l’altra Sauber di Leclerc e la Renault di Markelov, che ha sostituito il titolare Sainz nella prima sessione. Diciassettesimo Nicholas Latifi, che è rimasto molto lontano da Ocon e cederà nuovamente la Force India al titolare Perez nel pomeriggio.

Alle 14 la seconda sessione di libere.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: