Eccoci qui, siamo arrivati alla fine di un anno che ci ha fatto ingoiare veleno e regalato qualche dolce momento, tutti lì, davanti alla tv o in pista a respirare il profumo della benzina, e tutti a fare un bilancio ed a sognare un futuro più radioso, in fondo noi che amiamo il motor sport vogliamo due cose fondamentali, che vinca la nostra Squadra o il nostro Pilota, e che ci sia spettacolo, è così per qualsiasi categoria, sia che siamo appassionati del più piccolo kart che scende in pista, sia che amiamo la Formula Uno; ciò che ci rende tutti simili ed uniti sotto un’unica passione è la velocità, niente di astratto o retorico, la semplice, pura ed affascinante velocità, quella che ci inietta adrenalina nelle vene, che ci fa pulsare forte il cuore quando un Pilota si batte come un gladiatore in pista o quando uno di questi Uomini compie un’impresa riuscendo a sconfiggere l’avversario più forte, e per noi quella striscia d’asfalto altro non è che un’arena dove degli eroi si sfidano all’ultimo sangue e dove si lotta per la conquista anche di un piccolo centimetro, dove si è disposti a morire pur di uscire trionfanti dall’inferno della gara e dove si consumano le passioni che animano il nostro cuore, è tutto qui, una passione forte che corre lungo un filo che unisce l’uomo alla macchina in una simbiosi tra sangue ed acciaio.
Come non ripensare a tutti questi momenti, all’attimo del giro di formazione, quando sembra ci manchi il respiro e i secondi diventano lunghi come delle ore, oppure le qualifiche con i nostri occhi puntati sul piccolo cronometro dello schermo, momenti in cui la nostra mente diventa un formidabile calcolatore e il nostro cuore un reattore capace di spingere all’infinito; la tensione e lo stress della partenza , sospesi in una dimensione senza tempo e senza spazio; la lunga gara che spesso mette alla prova la nostra pazienza oppure riesce a scolpire delle immagini nel grande libro dell’eternità e poi, tra felicità o frustrazione, l’arrivo, il momento della liberazione, della rabbia, della delusione o dell’immensa felicità, tutti, tutti noi a caccia di emozioni, alla strenua ricerca della luce in una notte buia e profonda…

E’ questo il nostro sport, certo a volte tutto ciò che gira intorno a questo piccolo grande mondo non ci piace, e vorremmo qualcosa di diverso, forse anche di più Umano e più giusto, ma poi, quando arriva il momento in cui si levano i veli dalle vetture, siamo ancora tutti lì a fantasticare, a cercare di capire e spesso veniamo colti da ottimismi ingiustificati oppure ci lasciamo andare al pessimismo più cupo; ma anche queste sono le emozioni che ci regala la velocità, perché questo sport non si vive solo nell’attimo in cui i motori sono accesi e si spinge il gas, chi ama il motor sport lo percepisce come qualcosa di più ampio, come una sfida tra guerrieri ma anche una lotta tecnica dove ogni singolo componente di una Squadra è importante alla stregua di chi si metterà al volante e, alla fine, la differenza la farà chi avrà combattuto con più coraggio, sacrificio e intelligenza…

E’ lo spirito delle corse, la sua essenza più intima, ed è il cibo col quale vorremmo sfamarci tutti i giorni della nostra esistenza…

Auguri di Buone Feste a tutti…

Marco Asfalto

A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: