La Red Bull-Honda tra Monza e Sochi potrebbe presto colmare il divario con i rivali della Mercedes. Per la casa austriaca sono in arrivo degli aggiornamenti che a detta di Helmut Marko potrebbero colmare definitivamente il divario con i rivali tedeschi.

“Non lo escluderei”, ha detto Marko quando gli è stato chiesto se la chiusura del gap con la Mercedes sia ancora un obiettivo realistico.

Marko ammette che la Red Bull ha impiegato un po ‘di tempo per portare la monoposto del 2019 tra le migliori.

“Avremmo dovuto fare meglio in Francia, ma gli aggiornamenti non hanno funzionato come previsto. Anche la Honda era troppo conservatrice con il nuovo motore.

“Ma in Austria, abbiamo messo tutto insieme per la prima volta. E Hockenheim ha dimostrato che la Mercedes commette errori se pressata”, ha aggiunto lo stesso Marko.

 

Alla domanda su quanto sia lontana la Red Bull-Honda dalla Mercedes Marko ha risposto:

“Non più così lontano. Eravamo a meno di due decimi a Silverstone e più vicini a Hockenheim se non avessimo avuto problemi. Stiamo andando nella giusta direzione.

“A Monza arriverà un altro aggiornamento della PU e in Russia riceveremo un nuovo carburante. Molte migliorie dunque stanno arrivando anche sulla macchina. Aspettiamo e vediamo “, ha detto l’austriaco.

Marko è quindi fiducioso che Verstappen abbia ricevuto le “garanzie” che dovrebbe rimanere alla Red Bull piuttosto che innescare una clausola di uscita dal contratto.

“Non abbiamo bisogno di dargli altre garanzie”.

Marko inoltre elogia ancora l’olandese.

“La sua disciplina e la valutazione dei rischi sono migliorati, così come la sua gestione delle gomme. Quando è in una bagarre è quasi impeccabile. A differenza dei piloti Mercedes che non sono più abituati a combattere. “