Il tetracampione tedesco Sebastian Vettel, attraverso un’intervista all’emittente televisiva tedesca RTL, ha parlato degli errori e delle critiche ricevute nell’ultimo anno e ha rinnovato i suoi obiettivi con la Ferrari.

La bella rimonta dal ventesimo al secondo posto compiuta nella “pazza” gara di casa ad Hockenheim domenica ha ridato ossigeno a Sebastian Vettel. Il tedesco si è scrollato la notevole pressione dell’ultimo anno, diventata sempre più pressante proprio dalla scorsa edizione del Gp di Germania.

In una lunga a intervista concessa alla rete televisiva tedesca RTL lo scorso weekend ad Hockenheim, Vettel ha raccontato le sue sensazioni in questo ultimo anno dove lo ha visto protagonista di errori e sopratutto bersagliato dalle critiche. Il tedesco ha però rinnovato quello che è il suo obiettivo: vincere con la Ferrari

Crisi_vettel

Il pilota della Ferrari, sempre molto autocritico, ha ammesso come alcuni degli ultimi errori commessi non siano stati digeriti così facilmente e uno di essi è proprio l’incidente avvenuto a Silverstone ai danni di Max Verstappen, tamponato nel retrotreno della sua Red Bull dalla Ferrari numero 5.

Non sono orgoglioso e non sono contento di questo” ha dichiarato Seb“Penso che le critiche siano abbastanza normali e in un certo senso comprensibili. In un paio di occasioni avrei potuto fare meglio. In quella determinata situazione di gara ho sbagliato il tempo. Anche il risultato finale lo dimostra. Se avessi optato per superarlo dall’altra parte anziché all’interno avrebbe potuto essere la soluzione migliore”.

Crash_Vettel

Come detto, Vettel è sempre stato molto autocritico con sé stesso:“Quando non gareggio come previsto, cerco di essere onesto anche con me stesso. Se qualcuno è più veloce di me, mi infastidisce tremendamente. Non mi rende felice, ovviamente. Dopodiché cerco sempre di capire come evitarlo la prossima volta. Devo accettare anche quando Charles (Leclerc, ndr) si dimostra più veloce”.

Sulle critiche negative nei suoi confronti, Sebastian sembra non curarsene più di tanto.

“Non seguo spesso quello che la gente dice e scrive. Per me è importante essere onesti con sé stessi. Cerco di usare le critiche per continuare a migliorare. Ogni sportivo deve seguire questa strada”.

Sul futuro di Vettel  in F1, gli addetti ai lavori hanno più volte indicato il tedesco come partente in direzione Mercedes per il 2020 oppure ad un clamoroso ritorno in Red Bull. Vettel ha però un contratto con la Ferrari fino alla fine del 2020 e non ha intenzione di lasciare Maranello. Motivo? Ha ancora un obiettivo da raggiungere con la scuderia italiana.

“Andare altrove? Non ci sono opzioni. L’obiettivo è vincere con la Ferrari. Questa non è sola la mia intenzione, ma anche l’obiettivo del team. Siamo certamente in una situazione migliore rispetto a cinque anni fa. Tuttavia siamo un po’ indietro rispetto allo scorso anno, ma stiamo lavorando a tutto campo per vincere”.

vettel

“Anche se ci sono critiche nei miei confronti e in generale perché non siamo lì dove vogliamo essere, la squadra è molto tranquilla. Tutto ciò che possiamo imparare da quest’anno lo useremo nella prossima stagione” ha concluso il pilota nativo di Heppenheim.

Giuly Bellani