Per risalire all’ultima volta in cui gli USA ospitarono due gran premi in un unico anno bisogna andare indietro fino addirittura al 1984, forse anche per questo agli americani è piaciuto fare le cose in grande, più sono immense e più sono contenti e soddisfatti, a partire dal finto molo con acqua che hanno ricreato con Yacht qui a Miami Gardens, vicino all’Hard Rock Stadium, per non parlare poi dell’hype che sono riusciti a far trasmettere per il primo Gran Premio stagionale negli USA (che anticipa il consueto appuntamento in Texas a fine ottobre). Spazi immensi e sicurezza qui a Miami nei pressi del circuito come difficilmente se ne vede, sembra, per darvi un’idea, che debba arrivare in visita il Presidente degli Stati Uniti in persona, l’unica cosa che manca sono i Servizi Segreti, ma a parte quello direi che ci siamo. Si fa addirittura fatica (anche per chi deve entrare nel Paddock) ad arrivare nei pressi del circuito perchè una miriade di strade sono state chiuse e la viabilità pesantemente modificata.

Una particolarità che ho potuto scorgere passeggiando per la Fan Zone, oltre alle famosissime foto che potete scattare sul podio, il prototipo delle nuove monoposto di F1 2022, o provare a cimentarvi nella prova Pit Stop con dei vostri amici (o perchè no anche sconosciuti), sono stati i profumi della Formula 1, un insieme di fragranze con nomi (e odori) liberamente ispirati al mondo della F1 e alle varie fasi di una gara, dalla partenza al sorpasso, dalla vittoria alla scia, ogni momento ha una sua fragranza specifica ricreata con elementi e note particolari. A primo impatto potrebbero sembrare profumi come tanti altri e solamente una nuova trovata di marketing, (come i cappellini o le magliette), ma vi assicuro che sono veramente ben progettati e sviluppati, ovviamente ognuno ha i propri gusti e potrebbero anche non piacere, ma per gli appassionati di fragranze sicuramente ce ne sarà almeno una che vi catturerà. Le fragranze esistono sia in versione “base” che durano circa 6 ore sulla pelle, sia in versione “rinforzata” il cui odore dura una giornata intera, ma in questo caso il prezzo raddoppia, anche a causa della confezione più ricercata ossia una custodia in esoscheletro creata con una apposita stampante 3D emulando lo spirito di creazione delle componenti delle monoposto di F1 stesse. Tutte le fragranze hanno poi una bottiglietta ispirata alla forma delle monoposto con una base di appoggio che ricorda il cockpit del pilota stesso, insomma non solo profumi, ma anche opere d’arte.

Le varie fragranze disponibili (con i nomi tradotti) sono:

  • Coraggio Prezioso: cuoio e lavanda che danno la sensazione di freschezza tipica del pilota che si prepara alla gara imminente
  • Curva 1: un aroma legnoso e fresco e frizzante che ricorda l’esperienza della prima tornata all’inizio di ogni Gran Premio, con tutta l’energia annessa
  • Sorpasso 320: ispirato chiaramente al momento di un sorpasso, cannella, pepe rosa e vaniglia danno l’idea di un’ambra speziata che richiama l’intensità del momento
  • Bianco Neeum: difficile da tradurre, ma per chi se lo ricorda potrebbe essere paragonato ai versi che il tifoso statunitense faceva al microfono durante lo sfrecciare delle monoposto al GP di Texas 2018. Narciso e iris con note di ginepro aromatico, un vero motivo floreale che richiama il brivido della velocità
  • Regno del Carbonio: celebra la gioia della vittoria con note di geranio, pepe rosa, timut e lavanda, perfetta per le occasioni da festeggiare.

E per i più fortunati esistono anche le collezioni, la parte più lussuosa ed esclusiva di questi profumi con bottiglie in metallo prezioso che arrivano a toccare i 10.000$, e si, abbiamo scritto bene, dei 4 zeri non ce ne è nemmeno uno di troppo.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: