Il weekend di Miami, il primo della storia sul circuito della Florida, inizia benissimo per alcuni e più o meno bene per altri.

Nel team Ferrari entrambi i piloti sono stati protagonisti di un testacoda, ma si rimane fiduciosi per il prosieguo dei giorni.

“Ovviamente non è il miglior modo di iniziare il weekend, visto che ho pagato caro un testacoda che mi ha portato a terminare in anticipo il venerdì – ha commentato il pilota monegasco –  Comunque la vettura mi è sembrata competitiva e sono fiducioso, possiamo ottenere una buona prestazione. Inutile rimuginare su quanto è accaduto, iniziamo da subito a concentrarci su qualifiche e gara.

Il lavoro straordinario che tocca ai meccanici è la cosa che mi dispiace di più, andrò a parlare con loro e con il resto della squadra. Domani è un giorno nuovo”.

Charles Leclerc ha ottenuto il miglior tempo dop la FP1, mentre Sainz ha concluso sesto.

“Direi che è stata una giornata positiva, in cui ci siamo concentrati sul trovare il nostro passo a poco a poco e abbiamo imparato parecchio sulle caratteristiche di questo nuovo circuito.

Di sicuro è impegnativo, ma da guidare è molto bello: la mia parte preferita è quella che va dalla curva 11 alla 16, nel secondo settore. Per quanto ci riguarda siamo riusciti a completare il programma effettuando tutte le prove che avevamo pianificato. 

Sembra che tutti i piloti siano molto vicini fra loro e quindi direi che ci sono i presupposti per un weekend interessante.

Anche l’asfalto ci può mettere del suo:

c’è moltissimo grip nella traiettoria ideale e pochissimo appena fuori, e questo renderà i sorpassi piuttosto complicati.

È anche molto aggressivo con le gomme e credo che una gestione oculata durante la gara potrà fare la differenza”. Ha concluso Leclerc.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: