La Ferrari guadagna 17 punti sulla McLaren e salta al terzo posto Costruttori grazie al 5° posto di Leclerc e al 6° di Sainz. Ma i piloti ammettono: “Speravamo di stare davanti all’AlphaTauri”

Non un weekend perfetto per la Ferrari che si porta a casa, però, il terzo posto costruttori grazie al 5° posto di Charles Leclerc e al 6° di Carlos Sainz poiché la Mclaren ha guadagnato solo un punto con il decimo posto di Lando Norris. Dovendo fare una disamina, però, entrambi il piloti non sono tornati a casa soddisfatti.

Da una parte Charles Leclerc, autore di una grande partenza che lo ha proiettato dall’ottava alla quinta posizione. Tuttavia il monegasco sperava in qualcosa di più:

“Non siamo riusciti a superare Gasly – ha detto a Sky Sport – ci aspettavamo qualcosa di più, soprattutto con le gomme dure. Ho fatto fatica con le medie, soprattutto a causa dell’usura all’anteriore sinistra”.

Stesso pensiero lo ha espresso dall’altra parte Carlos Sainz: “Ci aspettavamo di essere davanti all’Apha Tauri ma loro sono stati velocissimi e la prima curva è stata decisiva”.

A parlare anche Mattia Binotto: “Nonostante tutto gara utile”

Nonostante le tante altre aspettative rispetto a come è andata, qualcosa di buono la scuderia di Maranello l’ha portata a casa e a parlarne è stato proprio il Team Principal Mattia Binotto che definisce “utile” la prestazione delle sue Ferrari: “Abbiamo guadagnato 17 punti sulla McLaren. Siamo stati superiori nelle ultime gare e questo fa ben sperare in vista del finale di stagione. Abbiamo fatto un ottimo lavoro di squadra, i piloti hanno collaborato molto e sono stati bravi perché non è semplice restare fuori dalla bagarre. Dobbiamo migliorare come team, fin dai pit stop che il prossimo anno richiedono uno sforzo fisico in più a causa delle nuove gomme da 18 pollici. Poi, ovviamente, la monoposto deve essere migliorata in tutte le componenti, dal motore all’aerodinamica”.

A proposito dell'autore

Post correlati

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: