Charles Leclerc e Carlos Sainz sono soddisfatti dei 3 giorni di test a Barcellona. La loro Ferrari F1-75 “si comporta bene”.

Nel frattempo Binotto abbassa le aspettative. Calato il sipario su Montmeló dove abbiamo assistito ad una Ferrari in grande forma. Certo, sono “solo test”, ma il comportamento dell’auto e le prime impressioni sono state anche piuttosto positive dai suoi piloti.

Leclerc: “Anno giusto per tornare a vincere”

Il monegasco vuole tornare a vincere con la Ferrari e la sua grande determinazione si è percepita anche dalle sue parole post test:

“E’ un anno nuovo ed importante  è soprattutto un’opportunità da sfruttare. Sappiamo di dover dare il duecento per cento, ma questo è l’anno in cui vogliamo e possiamo tornare a battagliare per tornare a vincere un GP. Lo scorso anno questo non era possibile, ma ora sappiamo di poterlo fare”

Carlos Sainz: “Presto per dire dove saremo ma l’auto si comporta bene”

Lo spagnolo, invece, ammette di procedere con prudenza: “La Ferrari sta andando bene, ma è presto per sorridere o essere tristi. Perché dite che siamo in gran forma? E’ troppo prematuro per dire dove siamo, nessuno lo sa. La F1-75 è una vettura differente, ma mi piace il suo comportamento. Le nuove gomme da 18 pollici vanno bene, il lavoro della Pirelli ha dato i suoi frutti e c’è differenza di prestazione maggiore rispetto al passato tra una mescola e l’altra:  sarà un elemento in più da valutare per le strategie”. 

Il Team Principal, Mattia Binotto, ammette che il team di Maranello non è certamente il favorito.

“Onestamente non siamo la squadra più forte, siamo ancora gli outsider e non i favoriti. Abbiamo sempre detto che il 2022 per noi era un’opportunità e ora stiamo cercando di imparare la macchina. C’è ancora tanto da imparare, adattare, affrontare. Aspettiamo e vediamo. È ancora molto presto“, ha spiegato nella conferenza stampa tenutasi ieri in Spagna.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: