Devastante la superiorità di Max Verstappen nelle qualifiche del GP di Francia, dove ha conquistato la seconda pole stagionale. Seguono le Mercedes e Perez, quinto Sainz con Leclerc settimo.

Un Max Verstappen straripante ed una Red Bull targata Honda perfetta hanno fatto il bello ed il cattivo tempo nelle qualifiche del Gran Premio di Francia, dove l’olandese si è preso la seconda pole del 2021. Con un 1’29”990, il leader del mondiale non ha dato scampo alla concorrenza, rifilando quasi tre decimi alla Mercedes del rivale Lewis Hamilton. Il campione del mondo ha dovuto faticare per tenere dietro Valtteri Bottas, mentre l’altra RB16B di Sergio Perez è quarta, con mezzo secondo di ritardo dal compagno di squadra.

Eccellente il lavoro di Carlos Sainz, capace di mettere la Ferrari in quinta posizione su una delle piste più ostiche. Lo spagnolo ha fatto meglio di Charles Leclerc per tutto il week-end, confermandosi anche in qualifica visto il settimo tempo del monegasco. Tra le due rosse si è inserito un grande Pierre Gasly con l’AlphaTauri, ormai una presenza fissa nelle prime file. Non hanno entusiasmato le McLaren, le quali si confermano in difficoltà con Lando Norris ottavo e Daniel Ricciardo che ha chiuso la top ten. Nel mezzo c’è l’Alpine di Fernando Alonso, solo nono dopo che l’inizio di week-end sembrava far presagire qualcosa di meglio.

Nel Q1 si assiste ad un vero e proprio evento storico, anche se dai contorni negativi: Mick Schumacher sbatte in curva 6 provocando una bandiera rossa a pochi secondi dal termine, cosa che gli consente di passare il taglio con il quattordicesimo tempo. Un altro errore per il figlio d’arte, che però ha la soddisfazione di aver portato la Haas oltre la prima sessione di qualifica per la prima volta in stagione. Vanno fuori Nicholas Latifi con la Williams, Kimi Raikkonen con l’Alfa Romeo Racing, Nikita Mazepin, Lance Stroll sull’Aston Martin e Yuki Tsunoda. Questi ultimi non hanno fatto segnare nessun tempo, con il giapponese che ha causato la prima sospensione dopo un errore.

La grande delusione del Q2 sono è una delle due Alpine, ottima protagonista delle prove libere. Esteban Ocon rimane escluso con l’undicesimo tempo, seguito da Sebastian Vettel ed Antonio Giovinazzi. Fuori anche George Russell ed ovviamente anche Schumacher, il quale non ha preso parte alla sessione dopo il botto precedente. I primi dieci sono riusciti a passare il taglio con la gomma Media, e prenderanno il via con questa mescola. Alle 14 di domani la partenza della gara.

 

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: