F1 Streaming – Lo studio di Nielsen Sports pubblicato recentemente ha riscontrato l’interesse per la Formula 1 di un pubblico più giovane galvanizzato dai social media di F1, Drive to Survive di Netflix e Esports.

La Formula 1 si evolve…deve evolversi. Il trucco è trovare il giusto equilibrio tra acquisire nuovi fan più giovani senza perdere i fans più nostalgici. Dai nuovi regolamenti tecnici a nuovi format del week end di gara; ma oggi occorre anche spingersi su nuove piattaforme televisive, canali streaming, apps, Esports…

Liberty Media, sotto la guida del direttore di ricerca e analisi della F1 Matt Roberts, deve costantemente monitorare gli interessi del suo pubblico e grazie ad uno studio condotto dalla società di analisi Nielsen Sport sono emersi diversi punti interessanti. Il sondaggio è basato sull’analisi di una fascia d’età compresa tra i 16 e 69 anni. La crescita d’interesse più alta è stata registrata nella fascia compresa tra i 16 e i 35 anni che rappresenta il 46 % dei fan della F1. Stando alle analisi di Nielsen Sports, l’interesse verso la F1 è aumentato del 20% in dieci nazioni chiave per la federazione: Brasile, Cina, Germania, Italia, Russia, Corea del Sud, Spagna, Regno Unito e USA. La Formula 1, nel 2022, potrebbe essere seguita da oltre un miliardo di persone.

Per raggiungere questo risultato la Formula Uno ha deciso di ampliare il suo mercato e la sua presenza nel mondo dell’intrattenimento. La serie Netflix “Drive To Survive”, al debutto pochi mesi fa con la terza stagione, ha fatto registrare numeri importanti di feedback, così come i tanti eventi F1 Esports organizzati nella stagione 2020.
Il dirigente di Nielsen Sports, Tom McCornack ha dichiarato: “L’incremento di interesse è dovuto anche all’interazione dei giovani fan che tramite le piattaforme online (Instagram, Youtube, Twitch) hanno la possibilità di interagire con i protagonisti della F1. Parte dei meriti, sono anche dei piloti più giovani che intrattengono i fan tramite live stream sui loro profili social ufficiali. Norris, Leclerc, Gasly, Russell e Albon sono stati infatti i piloti più seguiti sui siti di streaming nell’ultima stagione. Il continuo impegno della F1 prosegue anche per la sua iniziativa #WeRaceAsOne, che si concentra su sostenibilità, diversità e comunità, si rivolge anche a quel gruppo demografico più giovane che attribuisce un grande valore a questi temi”.

La Formula 1 sta esaminando nuovi modi per portare le sue trasmissioni di gare in diretta su piattaforme di streaming Internet con i giganti Amazon, Apple e Disney e con l’aggiunta anche di un serio concorrente come DAZN (fresco del nuovo accordo per la trasmissione integrale della serie A). DAZN ha, infatti, appena lanciato un canale in lingua spagnola dedicato 24 ore su 24, 7 giorni su 7 in Spagna dopo aver raggiunto un accordo con Moviestar + di Telefonica per trasmettere le gare fino all’inizio del 2024. Il canale sarà condotto da Antonio Lobato e dall’ex pilota di F1 Pedro de la Rosa.
DAZN copre già la maggior parte degli sport ed è approdato anche nel motorsport con la Indy Car, Formula E, Extreme E, Dakar Rally, World Endurance e World Touring Car Series e, da febbraio, ha annunciato la sua sponsorizzazione del team Scuderia AlphaTauri per la stagione 2021 prendendo Yuki Tsunoda come ambasciatore del marchio in Giappone.

Sulla F1 Streaming Stefano Domenicali, in una recente intervista, ha detto agli investitori: “Abbiamo visto solo una riduzione marginale del pubblico televisivo, causata da molteplici ragioni ma chiaramente guidata da un calendario geografico ridotto e limitato rispetto al 2019, ma qualcosa che ogni grande sport ha vissuto nel 2020. Siamo orgogliosi di ciò che abbiamo realizzato nel 2020 e sappiamo di avere una base di fan e una piattaforma di audience incredibilmente forti per crescere nei prossimi anni “e DAZN sta guardando proprio quel nuovo pubblico più giovane che Liberty sta coltivando sperando di attirarli con contratti flessibili, abbonamenti più economici fornendo a loro più scelta.
Chi vincerà la copertura della F1? DAZN, Amazon, Disney, Apple? I tifosi vogliono prima di tutto sorpassi, circuiti emozionanti, sfide epiche tra uomini e lotta fra i team alla ricerca della massima performance. Punto.

A proposito dell'autore

Post correlati

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: