Il manager francese ha affermato che il prossimo anno l’organico della Ferrari e le caratteristiche tecniche della vettura cambieranno molto.

Tre settimane e mezzo dopo il GP del Belgio, la F1 si lascia alle spalle la pausa estiva ed è pronta a dare il via al weekend del GP d’Olanda, tredicesimo evento della stagione 2023. La Red Bull e Max Verstappen, dopo aver dominato le ultime otto gare consecutive, puntano ad eguagliare il record di nove successi consecutivi fatto segnare da Sebastian Vettel nel 2013, e sono senza dubbio i favoriti. Dietro, però, la lotta serrata tra Mercedes, Ferrari, Aston Martin e McLaren può rappresentare la vera fonte d’interesse del weekend. La Scuderia di Maranello ci arriva con il morale alto dopo il podio di Charles Leclerc a Spa e, come di consueto prima del weekend di gara, FrĂ©dĂ©ric Vasseur ha parlato coi media, proiettandosi sugli obiettivi del Cavallino Rampante in questo finale di stagione e sul progetto 2024, che avrĂ  poche somiglianze con quello attuale.

Queste le parole del manager francese, citato dall’edizione italiana di Motorsport.com: “[…] Dobbiamo mantenere una mentalitĂ  positiva, migliorare il lavoro in pista e cercare di ottenere il massimo dal pacchetto che abbiamo a disposizione, su questo ci dobbiamo concentrare maggiormente. Non voglio fissare un obiettivo specifico, ma è evidente che abbiamo bisogno di fare un passo avanti su diversi fronti. […] Al momento c’è un grande gap con Mercedes in termini di punti, nella prima parte di stagione abbiamo perso troppe opportunitĂ . […] Abbiamo bisogno di uno scenario favorevole per poter sperare di agganciarli, e se arriveranno delle opportunitĂ  dovremo essere pronti a coglierle. Ma credo che oggi l’aspetto piĂą importante sia quello di confermarci davanti alla Mercedes in termini di passo gara e di performance in qualifica. Non posso sapere se alla fine della stagione saremo secondi o meno, ma vogliamo essere davanti a Mercedes in termini di performance pura.

Sulla questione reclutamenti, Vasseur ha sottolineato la necessitĂ  di essere pazienti per i lunghi tempi d’inserimento e di rimanere cauti nel divulgare i nomi, che saranno resi noti nel prossimo futuro: “Ci sono persone che si uniranno a noi in un paio di mesi, altre che inizieranno a lavorare a partire dal 1° gennaio 2024 ed altri ancora nel mese di luglio del 2024 e addirittura qualcuno all’inizio del 2025. […] Dobbiamo continuare così, credo che abbiamo ingaggiato delle persone di qualitĂ , ma non farò nomi fino a quando non avremo trovato un accordo anche con le squadre in cui questo personale è ancora operativo. Sono passaggi delicati, ed è fondamentale la riservatezza. Ma posso dire che presto arriveranno i primi annunci ufficiali.”

Il francese ha inoltre precisato che la Ferrari che scenderĂ  in pista la prossima stagione è completamente diverso da quello attuale, per il quale sono comunque previsti aggiornamenti nelle ultime gare del 2023: “Abbiamo in cantiere ancora qualche aggiornamento prima della fine della stagione, ma il progetto della monoposto del prossimo anno è differente. Anche se ci si porta sempre dietro qualcosa da una macchina all’altra, il progetto è di fatto completamente diverso. […] Non manterremo lo stesso telaio e lo stesso cambio. Sono convinto che dobbiamo migliorare su ogni singolo aspetto, non c’è un solo settore. Stiamo parlando di decimi, non di secondi, abbiamo mostrato in alcune occasioni che siamo in grado di lottare con Red Bull, almeno in qualifica, quindi il potenziale della vettura c’è. Abbiamo ancora un gap di performance in gara, e dobbiamo migliorare quell’aspetto, ma non sono sicuro che derivi dal concept della vettura”.

Per quanto riguarda il rinnovo di Carlos Sainz, il cui contratto con la Ferrari scade a fine 2024, Vasseur ha confermato la deadline di fine anno per decidere il futuro dello spagnolo: “Abbiamo molto tempo a disposizione per confrontarci, ci sono ancora 18 mesi di contratto davanti a noi. Da entrambe le parti vogliamo iniziare il prossimo campionato con una situazione chiara, e questo significa che dovremo prendere delle decisioni prima della fine della stagione. Siamo completamente allineati con Carlos ed il suo management.”

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: