Un’aria di casa diversa quest’anno per Carlos Sainz che con una macchina come la F1-75, sa che può aspirare anche alla vittoria finale. Dopo il ritorno sul podio nella prima gara di F1 a Miami, lo spagnolo rimane a 51 punti dalla vetta (dal suo compagno Leclerc) e adesso in Spagna l’obiettivo è sempre più preciso: “”La voglia è la stessa di ogni gara: estrarre dalla nostra monoposto il massimo e lottare per vincere il GP – dice Carlos -. Il fatto che sia la mia gara di casa la rende più speciale per tutti i tifosi che verranno a seguirla dalle tribune, ma come obiettivo rimane una gara come un’altra, nella quale cercare di dare il meglio”

“Dopo due anni con pochissimi o alcun tifoso in circuito, sono contentissimo che in questa stagione ci sia il tutto esaurito in ogni posto. Aver potuto organizzare di nuovo la tribuna ‘Grada CS55′ è per me una grande soddisfazione – sottolinea Sainz -:  è diventata una tradizione e mi permette di entrare un po’ più in contatto con chi tifa per me, ma sono certo che il sostegno per la Ferrari sarà enorme su qualsiasi tribuna. Posso garantire che io e la squadra ce la metteremo tutta per fare un grande weekend di gara e rendere felici i tifosi in ogni angolo del tracciato”.

Montmelò e le sue caratteristiche

Nell’analizzare alcune caratteristiche del tracciato, il pilota della rossa confessa: “Quella di Montmelò è una pista che ogni pilota ricorda a memoria, ma penso anche che piaccia a tutti: è tosto e c’è un mix di curve da alta, media e bassa velocità che rende impegnativa la ricerca del giusto bilanciamento per estrarre la massima prestazione nell’intero giro. A me piacciono molto la curva 3, dove siamo sottoposti a molti G, e la 9, un curvone da alta velocità in salita che, almeno in qualifica, sarà possibile affrontare in piena accelerazione”.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: