Con il debutto del nuovo sistema della Mercedes, il DAS, la domanda che tutti si stanno ponendo è una sola: è legale oppure è illegale?

Al termine della seconda giornata dei test a Barcellona nè una Ferrari sottotono, nè un grandissimo Kimi Raikkonen sono al centro dell’attenzione mediatica. A far parlare la gente è il nuovo volante che ha progettato il team tedesco: il DAS (dual axes steering). Un volante che può cambiare la convergenza delle ruote con la macchina in movimento. Un volante mai visto prima.

Un sistema tanto intrigante dal punto di vista ingegneristico quanto dubbioso in termini di regolarità tecnica. Secondo alcune indiscrezione, per costruire questo volante geniale, c’è stato uno studio di quasi 6 mesi. Una scuderia del calibro come la Mercedes, di certo non porterà un aggiornamento irregolare e, quindi, si presume che il team abbia già interpretato i cosiddetti “buchi” nel regolamento sportivo.

Ci sono però alcuni articoli del regolamento tecnico che potrebbero bocciare il progetto della Mercedes. Uno di questi è l’articolo 10.2.2, il quale afferma: “È vietato qualsiasi dispositivo alimentato in grado di alterare la configurazione o influire sulle prestazioni di qualsiasi parte di qualsiasi sistema di sospensione”; il 10.2.3, invece, afferma che Non è possibile effettuare alcuna regolazione su alcun sistema di sospensione mentre l’auto è in movimento”.

Il terzo articolo è quello dell’appendice 3.8, il quale riporta che: “Qualsiasi sistema della vettura, dispositivo o procedimento che utilizza il movimento del pilota come mezzo per alterare le caratteristiche aerodinamiche della vettura è vietato…“.

Il volante inoltre violerebbe anche la consueta regola del parco chiuso: dopo che si son disputate le qualifiche, la convergenza delle ruote non può essere cambiata e, quindi, deve rimanere uguale per tutta la gara. Se i piloti del team di Stoccarda usassero il famoso volante, andrebbero a variare la convergenza delle ruote svariate volte nella gara, violando così le regole.

Red Bull e Ferrari, i contendenti al titolo insieme alle Frecce d’Argento, si sono schierati contro: sia la Red Bull che la Ferrari hanno definito illegale il volante in quanto cambia la superficie di contatto con l’asfalto.

La FIA ha ritenuto, però, legale dal punto vista tecnico il volante adottato dalla Mercedes, ma non si è espressa per quanto riguarda la sicurezza. Sicuramente non finirà qui e seguiranno comunicati e aggiornamenti nei prossimi giorni.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: