Valtteri Bottas precedendo Lewis Hamilton ha ripagato della fiducia Toto Wolff e la Mercedes, mentre anche ad Abu Dhabi la Ferrari fa passi indietro rispetto ai progressi visti fino in Turchia.

Yas Marina dopo le Libere 1 e 2 si conferma una delle piste preferite della Mercedes, ma Max Verstappen nella simulazione del passo gara ha dimostrato di poter sfidare Bottas e Hamilton, invece la Ferrari è in difficoltà come in Bahrain.

BOTTAS CERCA DI ALLONTANARE L’OMBRA DI RUSSELL, HAMILTON ANCORA ALLA RICERCA DELL’ASSETTO IDEALE.

Il finlandese ha risposto alle critiche dopo il Gp di Sakhir, chiudendo le prime due sessioni con un secondo e primo tempo. Prestazioni importanti per ridargli fiducia, e ringraziare Toto Wolff che anche in queste ore, ha chiuso tutte le porte ad un arrivo in Mercedes di George Russell già nel 2021.

Venerdì più complicato per Hamilton. Se da un punto di vista fisico sembra al 100% dopo i giorni in cui è dovuto rimanere fermo per il Covid, non è stato soddisfatto dal feeling con la W11,  ma ha dato la sensazione di tenersi molti decimi in tasca, in vista delle qualifiche di Domani.

VERSTAPPEN UNICO IN GRADO DI AVVICINARE LE MERCEDES

Il pilota della Red Bull se al mattino, era stato vicinissimo a Bottas nel pomeriggio ha visto il distacco salire a sette decimi. Però come in Bahrain sembra in grado per la simulazione del passo gara di poter provare a interrompere il dominio della Mercedes a Yas Marina, ma dovrà fare una magia per inserirsi fra le due Frecce Nere nelle prove ufficiali.

LA SOLITA FERRARI: LECLERC IN TOP TEN VETTEL IN DIFFICOLTA’

Il monegasco determinato a cancellare l’errore di Domenica scorsa, ha nascosto i limiti di una SF1000 che nelle ultime due gare sembra essere tornata sui livelli di inizio stagione. Invece Vettel rischia di non poter dire addio ai tifosi della Ferrari con un bel risultato, non riuscendo a guidare sopra ai problemi della macchina come il compagno di squadra.

GLI ALTRI

Solito equilibrio dietro a Mercedes e Red Bull. Ocon confermandosi in grande forma è ancora più veloce di Ricciardo, candida la Renault ad arbitro del duello per il terzo posto della classifica costruttori, mentre una pur non brillante Mclaren può approfittare della penalità di Perez che ha messo in mostra il miglior passo dopo Mercedes e Verstappen, per superare la Racing Point.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: