Chiara superiorità delle Mercedes nelle libere 2 sul tracciato di Yas Marina. Le frecce nere sono al top con le gomme gialle, staccando di 7 decimi Verstappen. Disperse le Ferrari.

Nulla di nuovo nella notte di Yas Marina, nella quale le Mercedes hanno dominato le libere 2. Valtteri Bottas ha messo a segno il miglior tempo, girando in 1’36”276 con gomma Media. Il rientrante Lewis Hamilton si è accodato al proprio compagno di squadra, staccato di due decimi a parità di mescola. Le W11 non hanno migliorato con gomma Soft, visto che il finlandese ha commesso un errore nel proprio giro lanciato. Il campione del mondo aveva messo a segno la miglior prestazione, andando leggermente più forte del #77, ma la violazione dei track limits all’ultima curva ha portato gli stewards a cancellare il tempo.

In terza posizione c’è la Red Bull targata Honda di Max Verstappen, il quale ha accusato ben 770 millesimi di ritardo dal battistrada. Va sottolineato che anche l’olandese ha girato con la mescola Media, al contrario di quanto fatto da Alexander Albon, piazzatosi in quarta piazza nonostante la gomma rossa. Positiva la prova della McLaren, quinta con Lando Norris mentre Carlos Sainz è solo dodicesimo. Sesto Esteban Ocon con la Renault, seguito dalla Racing Point di Sergio Perez. La prima Ferrari è ottava nelle mani di Charles Leclerc, il quale ha fatto molto meglio di Sebastian Vettel. Il tedesco non è andato oltre un quindicesimo tempo nel suo ultimo venerdì da pilota del Cavallino. Daniel Ricciardo e Lance Stroll chiudono la top ten.

Retrocedono le AlphaTauri rispetto a quanto fatto vedere in mattinata: Daniil Kvyat si è piazzato in undicesima piazza, facendo meglio di Pierre Gasly che è tredicesimo. Dietro al francese c’è l’Alfa Romeo Racing di Kimi Raikkonen, il quale ha sofferto l’ennesimo cedimento della power unit Ferrari. Nella parte finale delle libere di Yas Marina, dal posteriore della monoposto si è sviluppato un vero e proprio incendio, portando in finlandese a parcheggiare causando l’unica bandiera rossa di giornata. Antonio Giovinazzi è diciassettesimo dietro la Haas di Kevin Magnussen, con Pietro Fittipaldi penultimo. Davanti a lui la Williams di George Russell, mestamente in fondo alla griglia dopo aver guidato la Mercedes. Chiude il solito Nicholas Latifi. Alle 11 di domani l’ultima sessione di libere.

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: