Il consulente della Red Bull torna a parlare delle capacità di Carlos Sainz, sottolineando quanto lo spagnolo abbia “abbassato” il valore del compagno Leclerc.

Carlos Sainz e Charles Leclerc è stata considerata la coppia più giovane e promettente di tutto il paddock. Sia all’interno della pista che al di fuori, lo spagnolo e il monegasco hanno trovato molti punti in comune tanto da creare un certo feeling degno della rossa.

In termini di punti, i due piloti sono arrivati ad un distacco minimo con Sainz arrivato prima degli altri contro tutte le aspettative, o quasi.

Non si è mai parlato di reale confronto tra i due, né di lotte per la rivalsa. Ma a metterli a confronto è stato Helmut Marko, sottolineando il grande valore di Sainz. Carlos è cresciuto in casa Red Bull Racing, è stato fatto approdare in Formula 1 ma ha subìto, anche, come programma junior del team vuole, l’insostenibile incertezza di rinnovi annuali in Toro Rosso. Nonostante i suoi cambi di scuderia, lo spagnolo ha dimostrato grande stabilità e continuità.

“Carlos è un ottimo pilota e non è stato per colpe sue che ha lasciato Red Bull. A ogni modo, ha dimostrato che Leclerc probabilmente non è il ragazzo prodigio che molti pensavano che fosse”, ha dichiarato Marko intervistato da Auto Bild“I nuovi regolamenti rendono difficili le previsioni per questa stagione, però se la Ferrari dovesse fare un gran colpo con la nuova macchina, Carlos può sicuramente essere in lotta per il titolo”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: