Ancora delle brutte dichiarazioni di Helmut Marko che stavolta sono rivolte a Max Verstappen. Il super-consulente della Red Bull ha parlato ad un sito austriaco dimostrando nuovamente di sottovalutare questa mondiale emergenza.

Helmut Marko continua a far discutere il mondo della Formula 1 e dello sport in generale. Il super-consulente della Red Bull targata Honda ha rilasciato delle controverse dichiarazioni al sito austriaco Kronen Zeitung, soffermandosi nuovamente sull’emergenza legata al Coronavirus. Marko stavolta ha additato Max Verstappen, suo pupillo e pilota di punta del team, di avere eccessivamente paura della pandemia globale, che secondo lo stesso manager sarebbe ”una banale influenza”.

Mi ha detto al telefono che era terrorizzato dall’essere contagiato. La cosa migliore sarebbe che venisse infettato ora. Max ha 22 anni e per lui non sareb un rischio, ma almeno in seguito sarebbe immune nella sua corsa al titolo”. Parole molto pesanti quelle di Marko nei confronti di Verstappen, ma ovviamente tutti noi ci auguriamo che si trattasse di una semplice battuta e non del suo reale pensiero. Va comunque sottolineato che l’argomento di cui si tratta è estremamente serio, visto il gran numero di vittime che sta causando e scherzarci sopra non è propriamente adatto al momento.

 

A proposito dell'autore

Post correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: