Il super-consulente della Red Bull Helmut Marko ha sminuito drasticamente il Coronavirus, malattia che sta attanagliando il mondo intero.

Il Gran Premio d’Australia è ormai alle porte nella speranza che soprattutto nelle case degli italiani porti un pò di sollievo. La situazione legata al Coronavirus è infatti drammatica e l’invito di restare chiusi nelle proprie abitazioni sta influenzando non poco lo stile di vita nel belpaese. Il dramma di questa malattia ci farà gioire in maniera minore per la partenza del mondiale di Formula 1 rispetto al solito, ma ora la situazione è questa e dovremo affrontarla al meglio. A parlare degli effetti del Coronavirus ci ha pensato Helmut Marko, super-consulente della Red Bull targata Honda che ha nuovamente perso l’occasione per tacere.

Queste le sue dichiarazioni sulla faccenda a Speedweek: ”In Australia per il momento è tutto sotto controllo, mentre il Bahrain non ha mai avuto moltissimo pubblico e quell’evento non è a rischio. Bisogna fare chiarezza e riconoscere che questo virus può distruggere la vita pubblica se rappresentato in maniera così isterica ed ingigantita. Lo ritengo uguale ad un’influenza, le persone che muoiono sono anziane ed hanno problemi preesistenti. Il guaio vero è rappresentato dalla quarantena, visto che la malattia non causa più difficoltà di una normale influenza. Il nostro dovere è quello di contrastare i politici e non supportarli, pensando in modo positivo e far disputare i Gran Premi in un modo del tutto normale”.

Parole scandalose quelle di Helmut Marko sul Coronavirus, simbolo fondamentalmente di un’ignoranza di base sulla materia affrontata. La speranza è che tutto il circus iridato prenda le distanze da quanto affermato dall’austriaco e che la FIA prenda alcuni provvedimenti.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: