F1 Leclerc Monaco – Gara di casa frustrante per il monegasco autore di un weekend in cui non ha nulla da recriminare a sé stesso. In Formula 1 si sa che spesso non è sufficiente svolgere al meglio il proprio lavoro per ottenere il bottino massimo. Specialmente quando la pioggia irrompe pochi minuti prima del via scombinando i piani dei team. Leclerc non può che essere deluso dal risultato, per un gran premio di casa che gli ha presentato ancora una volta circostante avverse. Charles è stato molto diretto nei confronti del suo box: “Non parole, ahhh! La stagione è lunga ma non possiamo fare così!”. “Lo sappiamo Charles. Adesso concentriamoci che ci sono tante gare e vedrai che ci rifaremo”, ha replicato dal muretto Mattia Binotto. “Si sono sicuro che ci rifaremo ma a casa fa male” è stata la risposta conclusiva di Charles.


A mente fredda Binotto ha commentato così il caos nella strategia: “Abbiamo commesso un errore, forse due. Detto questo se Latifi avesse bloccato per mezzo giro Sainz e si fosse spostato, Carlos avrebbe vinto la gara. È stato un errore fermare Leclerc, dovevamo lasciarlo in pista per difendere la leadership e poi passare direttamente alle slick. Sono errori che analizzeremo e che ci faranno crescere. Sono eventi che possono capitare, se ci permettono di diventare più forte, bene che capitino.

Infine, il team principal Ferrari ha sottolineato che non ci sono problemi tra i due piloti, anzi Carlos ha svolto un prezioso lavoro di squadra nel primo stint costruendo un gap con il compagno per difenderlo da un overcut/undercut delle RedBull. “Nessun problema tra i due, anzi. Carlos ha fatto una gara di squadra, nel primo stint ha aperto il gap per proteggere Leclerc. Ci sono stati degli errori nostri da cui imparare. Siamo tutti delusi, uniti e cercheremo di capire cosa ci ha portato a prendere delle decisioni piuttosto che altre. Stare al muretto è tutt’altro che banale.”

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: