Il sistema ibrido aggiornato della Ferrari che sta utilizzando al Gran Premio di Russia è stato descritto come una parte “fondamentale” del lavoro per il propulsore di Formula 1 del prossimo anno.

L’aggiornamento, che riguarda la Power Unit, dovrebbe aumentare la potenza della Ferrari, quindi dovrebbe aumentare le prospettive del team per il resto della stagione. Si parla di circa 10-15 cavalli in più. Naturalmente la Ferrari ha voluto precisare che il suo “obiettivo principale è acquisire esperienza per il progetto automobilistico del 2022”, in quanto sta intraprendendo un ambizioso aggiornamento del motore per il prossimo anno che dovrebbe includere la soluzione intercooler, il sistema elettrico di recupero dell’energia e la tecnologia di combustione all’interno del V6.

L’aggiornamento, per ora, riguarda solo la monoposto di Charles Lerclerc

“Sarà molto importante vedere come funzionerà per il futuro. Speriamo che questo vada nella giusta direzione per aiutarci per il 2022.” ha detto il monegasco.

Il compagno di scuderia, Carlos Sainz ha detto che sembrerà “molto vicino” ai dati di Leclerc questo fine settimana, con Sochi che rappresenta un test immediato del potenziale del nuovo sistema dati i suoi due lunghi rettilinei.

“Le nostre simulazioni ipotizzano che questa sia una delle prime tre piste sensibili alla potenza, quindi sarà bello avere Charles su questo nuovo sistema”, ha affermato Sainz. “È anche un sistema che ci sta aiutando a capire la filosofia per la power unit del prossimo anno ed è un sistema che vogliamo seguire nel prossimo anno. La squadra ha fatto un ottimo lavoro per portarlo avanti e sarà interessante vedere come andrà”.

Il nuovo propulsore della Ferrari 2022, che sarà sostanzialmente congelato nelle specifiche fino alla fine dell’attuale formula nel 2025, è estremamente importante dopo che la squadra è stata gravemente compromessa dalle direttive tecniche introdotte nel 2020 in risposta a un’indagine FIA ​​sul potente motore 2019 della squadra .

Ferrari f1 2022
Ferrari f1 2022

Da quel momento la Ferrari ha condotto due programmi di sviluppo paralleli per il motore del ’22 e si ritiene che abbia scelto il più innovativo dei due progetti.

Sainz ha affermato che l’opportunità di utilizzare le gare rimanenti per provare parte del suo concept di propulsore 2022 dal vivo, piuttosto che su simulazioni, è stata “fondamentale”.

“Non c’è prova migliore della pista stessa”, ha detto Sainz. “Hai messo in pista gli aggiornamenti ed è incoraggiante anche per la seconda metà della stagione avere qualcosa che sai da esaminare, da provare e da sperimentare. Come sapete, il nostro obiettivo principale è il prossimo anno e questo è qualcosa per cercare di migliorare la power unit e vediamo come va. Sono emozionato ma allo stesso tempo cauto perché non vogliamo essere troppo fiduciosi e dobbiamo assicurarci di fare i nostri test e le nostre analisi”.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: