Nuova era e nuovi regolamenti. La stagione 2022 si appresta ad inserirsi nella storia della Formula 1.

Al contempo segna un importante opportunità per alcuni team di rilanciarsi. Tra questi, ovviamente c’è la Ferrari, che proverà a lottare di nuovo per il titolo o anche per le prome posizioni dopo due stagioni senza vittorie in gara.

La Ferrari ha rivelato la sua nuova vettura, la F1-75, a Maranello la scorsa settimana , sfoggiando un design aerodinamico radicale che si è distinto rispetto agli altri modelli anch’essi svelati. Interrogato da Autosport sul livello di innovazione della nuova Ferrari, Mattia Binotto ha spiegato come il team seguisse percorsi di progettazione radicali e che fosse di mentalità aperta prima di decidere una direzione da prendere.

“Era importante per noi essere completamente aperti nel modo in cui ci avviciniamo all’esercizio”, ha spiegato Binotto. “Non si trattava semplicemente di continuare il concept della vettura precedente e di adattarlo alle nuove regole.

“Nella lettura del nuovo regolamento, sin dall’inizio, abbiamo cercato di avere un approccio completamente aperto, cercando di capire dove avremmo potuto migliorare l’aerodinamica e le prestazioni complessive della vettura.

“Durante la progettazione e lo sviluppo della nuova vettura, è stata guidata aerodinamicamente, quindi tutte le scelte meccaniche ne sono state una conseguenza.

Tutta la confezione del propulsore è stata una conseguenza di una scelta aerodinamica”.

Le regole aerodinamiche revisionate e l’aumento del peso delle auto sono impostate per farle gestire in modo diverso rispetto ai loro predecessori. L’obiettivo delle regole aerodinamiche riviste è migliorare le corse in pista e consentire alle auto di correre più ravvicinate ruota a ruota, e quindi favorire i sorpassi.

“Se guardiamo l’auto, ci sono molte scelte non convenzionali in termini di forme aerodinamiche. Questa è la prima innovazione che si potrebbe vedere”. Binotto ha anche affermato che la Ferrari ha seguito una mentalità simile e “ha fatto molti sforzi” nella progettazione del propulsore per la nuova stagione in vista del congelamento che bloccherà le prestazioni fino alla fine del 2025.

“Abbiamo un nuovo carburante con il 10% di etanolo, che ancora una volta potrebbe essere un’opportunità per rivedere la combustione stessa”, ha affermato.

“Il propulsore e il motore sono sicuramente una grande innovazione per noi rispetto al passato in termini di design.

Penso che nel complesso questa macchina abbia molte innovazioni. Questo è stato il modo in cui ci siamo avvicinati all’esercizio”.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: