Nel 2020 fu eclatante come il primo pilota di F1, almeno ufficialmente, in casa Ferrari fosse Sebastian Vettel, nonostante questo però il monegasco all’epoca appena giunto alla casa di Maranello era davvero il favorito, anche grazie alle sue straordinarie prestazioni ottenute e ad un Vettel che sembrava aver perso la carica e la grinta di cui era solitamente capace, tutto ciò creo non poche polemiche. Nel 2021 con l’acquisto di Sainz le cose sono cambiate parecchio, soprattutto anche perché la Ferrari non era realisticamente in lizza per il titolo ma solo per conquistare la terza posizione nel campionato costruttori. 

Ora, all’alba di un 2022 degno di nota e soprattutto dove molti ripongono alte aspettative nella F1 75 della rossa le cose potrebbero cambiare, ma è stato lo stesso alfiere monegasco Charles Leclerc a chiarire come lo stesso Binotto si sia confidato e abbia parlato com i piloti e sia giunto alla conclusione che i due giovani ragazzi saranno, almeno inizialmente, liberi di lottare:

Leclerc-e-Sainz-Ferrari-2022
Leclerc-e-Sainz-Ferrari-2022

Ne abbiamo parlato e saremo liberi di correre, naturalmente facendo gli interessi del team. Ovviamente mi è dispiaciuto aver perso la sfida con Carlos l’anno scorso, ma è stata una lezione che ho imparato e ora volto pagina per la prossima stagione” ha chiarito Leclerc, ma rimane logico pensare che se uno dei due dovesse avere un enorme vantaggio sul secondo e dovesse essere in lizza per una posizione importante all’interno del campionato piloti verosimilmente ci aspetteremo degli ordini di scuderia o comunque dei vantaggi per quest’ultimo.

Scrivi

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: