Michael Masi chiarisce la posizione della direzione di gara sul comportamento tenuto da Lewis Hamilton alla Tosa.

Michael Masi, direttore di gara, ha specificato il motivo per cui Lewis Hamilton non è stato penalizzato nonostante abbia utilizzato la retromarcia per rimettersi in pista.

L’australiano al sito al sito RacingNews365 ha sottolineato l’importanza di prendere una decisione in merito al caso specifico:”Guardando l’incidente in quel momento, l’inversione di marcia dalla ghiaia, ascoltando le comunicazioni radio di Lewis tra lui e la sua squadra, lo stavano assolutamente consigliando per tutto il tempo su dove fosse.Quindi, in quella particolare circostanza non prenderei in considerazione la possibilità di segnalarlo ai commissari.È necessario rivedere l’insieme completo delle circostanze che ruotano intorno all’episodio”.



In particolare, come sottolinea lo stesso Masi, un ruolo decisivo nella scelta di non sanzionare Lewis Hamilton, è stato svolto dalle comunicazioni via radio tra il sette volte campione del mondo e il suo ingegnere di pista Peter Bonnington.

Telegram

Instagram https://www.instagram.com/newsf1.it/
Pagina https://www.facebook.com/notizief1
Twitter : https://twitter.com/Graftechweb
Leggi il libro di Aimar Alberto https://amzn.to/3rzWb

A proposito dell'autore

Post correlati

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: