Christian Horner prova a tracciare un bilancio per questo fine stagione: “L’affidabilità giocherà un ruolo chiave, ma è tutta una questione di prendere le decisioni giuste al momento giusto mantenendo la testa e i nervi saldi”

Al Gran Premio di Turchia l’ultima volta, Lewis Hamilton ha montato un nuovo ICE (motore a combustione interna) poiché la Mercedes temeva che non avrebbe terminato la fine della stagione senza un DNF, mentre la Red Bull ha già montato l’unità di potenza completamente nuova con entrambi i suoi driver.

Solo sei punti separano Max Verstappen e Lewis Hamilton in vetta al campionato piloti a sei gare dalla fine.

“L’affidabilità giocherà un ruolo chiave, ma è tutta una questione di prendere le decisioni giuste al momento giusto mantenendo la testa e i nervi saldi” ha detto Horner in Turchia.

Il Team Principal della Red Bull rimane fiducioso se Verstappen o Perez dovessero essere costretti a prendere un’altra penalità al motore: “Penso che in circostanze normali dovremmo essere in grado di farlo con la penalità che abbiamo preso a Sochi”, ha spiegato. “Questo ci dà tre motori ancora vivi, quindi in teoria dovremmo sperare di arrivare alla fine dell’anno, ma mai dire mai”.

La Mercedes ha goduto di un significativo vantaggio in termini di prestazioni sulla Red Bull a Istanbul Park con Valtteri Bottas che ha battuto Verstappen alla vittoria di oltre 14 secondi.

Horner a tal proposito ha confermato che la sua squadra farà un’analisi approfondita per capire perché la Mercedes fosse così forte in Turchia.

“Essendo la Formula 1 il business che è, abbiamo un sacco di analisi da esaminare, che si tratti di un’unità di potenza, dei livelli di aderenza, di qualsiasi altra cosa, delle specifiche della nostra auto, dei nostri concorrenti, questa è la natura del gioco” ha aggiunto Horner. “Sono sicuro che anche i team seri saranno alla ricerca, quindi impari sempre in questo settore”.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: