F1 – Antonio Giovinazzi, classificatosi in sedicesima posizione con la sua Alfa Romeo, ha dovuto gareggiare il Gran Premio di Russia senza poter comunicare col team, a causa di un guasto alla radio.

Le ultime gare dell’Italiano, come abbiamo potuto notare, non sono state delle più fortunate.
Dopo aver ottenuto due qualificazioni in Q3, tramutate poi in due tredicesimi posti in griglia, arriva l’ennesima batosta: un sedicesimo posto, condito da problemi alla radio che non gli hanno permesso di poter comunicare col suo team.
C’è da dire, in realtà, che i problemi alla sua macchina sono iniziati sin dal sabato quando a Giovinazzi, i tecnici del team elvetico, hanno deciso di sostituirgli il cambio montato a bordo, che senza la pioggia di penalità scaturite a Leclerc, Verstappen e Latifi, gli avrebbe garantito l’ultima posizione in griglia.
Poi, con un imprevisto così rilevante, ovvero l’arrivo della pioggia nelle ultime fasi del gran premio, non ha aiutato il pilota dell’Alfa Romeo, che senza la possibilità di comunicare col team è rimasto in gara con le gomme d’asciutto.

F1 Giovinazzi

“É stata una gara ricca di eventi. Ho avuto subito un contatto in curva due e dopo ho perso del tempo con le Haas e le Williams. In più non ho avuto il collegamento radio con il muretto sin dal primo giro, era impossibile comunicare con la squadra. É stato un pomeriggio difficile, specialmente con la pioggia alla fine, e non potevo parlare col team sulla possibilità di fare un pit-stop. Stavo lottando con la macchina, ad essere onesti. Sono contento per il risultato della squadra, ma ormai guardo già alla Turchia”. Ha dichiarato Giovinazzi.

Nonostante la sfortuna avuta con Antonio, l’Alfa Romeo ritrova la top 10 per merito di un grandissimo Kimi Raikkonen che – in procinto di ritirarsi dalla F1 – porta la sua auto in ottava posizione, garantendo al team quattro punti iridati.

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: