James Allison, Direttore Tecnico della Mercedes, ha introdotto dal punto di vista tecnico la nuova creatura di Brackley, la W12.

Nella giornata di ieri sono state svelate le livree di due vetture estremamente interessanti: la scintillante Alpine A521 e la Mercedes-AMG W12, che sarà senza dubbio la macchina da battere nel 2021. La Stella d’Argento ha mantenuto l’insolita livrea nera, a sostegno della sua campagna contro il razzismo, ma dal punto di vista tecnico ha deciso di non esporsi in maniera eccessiva. Anzi, si potrebbe dire che il team di Brackley abbia voluto nascondere moltissimi dettagli della W12, in particolare le zone del fondo e del posteriore. Intervenuto durante la presentazione della vettura, James Allison (Direttore Tecnico della Mercedes) ha confermato che la vera W12 non sarà quella vista ieri, ma si dovrà aspettare almeno fino ai test. Questo perché alcune soluzioni ideate dalla scuderia di Brackley potrebbero rivelarsi innovative e determinanti.

Mercedes Allsion F1

“Non ci vuole molto per capire che si tratta di un vecchio amico.” – Ha detto Allison, parlando delle novità più evidenti della vettura – “La scocca, il cambio e molte altre parti sono rimaste le stesse dello scorso anno. Ma, con uno sguardo più attento, si potranno notare anche differenze significative. Basta guardare i sidepod per rendersi conto di una sporgenza molto accattivante, che copre il lavoro effettuato dai nostri colleghi del reparto HPP per fornirci una Power Unit più performante. In realtà la macchina è anche in una nuova veste aerodinamica, che speriamo la renderà un progetto vincente. […] Se tralasciamo la Power Unit, che è responsabilità del reparto HPP, l’area di maggior sviluppo è stata proprio l’aerodinamica. Altrove, abbiamo lavorato per allungare la vita di certi componenti della vettura, così da non doverli sostituire troppo spesso ed essere più efficienti dopo l’introduzione del budget cap“.

Il Direttore Tecnico della Mercedes ha inoltre rivelato quali parti non saranno mostrate fino ai test e le motivazioni dietro a questa scelta: “La zona che non vi stiamo mostrando è il sotto, ossia la parte lungo le estremità del fondo. Quell’area è stata la più influenzata dal cambio regolamentare del 2021, che mira a ridurre le performance delle vetture. Là sotto ci sono alcuni dettagli aerodinamici che non siamo ancora pronti a mostrare al mondo, perché non vogliamo che i nostri rivali li vedano e provino a copiarli. Noi studiamo molto dettagliatamente cosa fanno gli altri, perciò sappiamo che accadrà anche il contrario e non vogliamo mostrare nulla, dato che non siamo obbligati”.

I regolamenti 2021 potrebbero rimescolare le carte – spiega Allison in un secondo video di Sky Sports F1perché i veri conoscitori di F1 sanno che il fondo è la zona in cui la maggior parte dell’efficienza aerodinamica si genera. Basta davvero un piccolo taglio per distruggere tutti i flussi, e la Federazione mirava proprio a quello. Nessuno, tuttavia, sa quanto il cambio regolamentare abbia inciso sulla performance delle varie vetture. Magari una vettura di basso Rake come la nostra potrebbe uscirne indebolita rispetto ad una che utilizza la filosofia della Red Bull, che ha un Rake pronunciato. “.

Il Direttore Tecnico della Mercedes ha proseguito parlando delle difficoltà riscontrate nel realizzare la W12 durante la pandemia: “Come sport, siamo fortunati perché abbiamo preso decisioni giuste e sensate, vedi il mantenimento di parte delle vetture 2020. A livello di squadra, siamo altrettanto fortunati perché abbiamo strutture di alto livello e tecnologie all’avanguardia, che ci hanno permesso di lavorare rispettando i protocolli e le distanze, ma senza fermare la produzione della W12″.

“Siamo incredibilmente carichi per la nuova stagione…” – conclude Allison parlando delle aspettative della Mercedes – “…ma allo stesso tempo siamo ansiosi, perché in questi nuovi regolamenti ci sono, a livello di dettagli, tante piccole variazioni che colpiscono seriamente le performance della macchina. Saremo stati più bravi degli altri a recuperare il carico? Nessuno di noi lo sa, ma ci teniamo tutti moltissimo. Perciò, c’è un bel po’ di ansia in questo periodo dell’anno”.

Guarda l’analisi tecnica della nuova Mercedes W12

A proposito dell'autore

Post correlati

Formula 1 - Notizie F1, News Auto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: